Wta Mosca, semifinali: a contendersi il titolo saranno Kasatkina e Goerges

Wta Mosca, semifinali: a contendersi il titolo saranno Kasatkina e Goerges

A contendersi il titolo saranno Daria Kasatkina e Julia Goerges. Netta vittoria di Daria Kasatkina su Irina-Camelia Begu. La russa con il risultato odierno è sicura di guadagnare due posizioni nel ranking: lunedì sarà almeno numero 26. Fatica maggiormente la tedesca che ha bisogno di tre set per avere la meglio su Natalia Vikhlyantseva

Commenta per primo!

KASATKINA IN DUE SET – Daria Kasatkina conquista la finale, battendo in due set Irina-Camelia Begu al termine di una partita non bella, frammentata dagli errori di entrambe. Agevole il 6-2 nel primo set per Daria Kasatkina che ha avuto il merito di essere meno fallosa di Irina-Camelia Begu: 12 non forzati contro i 21 della Begu. Quattro break in otto giochi, ma tre li ha subiti la rumena. Lo slancio determinante la Kasatkina lo ha preso nel combattutissimo quinto game, nel quale ha strappato il turno di battuta all’avversaria alla quinta opportunità. 4 break in 4 giochi: così parte il secondo set. Ma il dato è che nei turni in battuta Daria Kasatkina ha raccolto zero punti. Sia l’una che l’altra si trovano più a proprio agio in risposta, perlomeno fino al quinto gioco: la rumena tiene il servizio, aumenta i vincenti e guadagna campo e dopo aver sempre rincorso, per la prima volta nel match è avanti nel punteggio: 3-2. Ma un parziale di 8 punti a 0 manda Daria Kasatkina avanti 4-3, con break di vantaggio. Rischia, poi, il controbreak immediato la russa, che salva due opportunità che avrebbero rimesso in corsa Irina-Camelia Begu ed è 5-3. Chiude subito dopo Daria Kasatkina e agguanta la finale. Per vincerla dovrà però servire meglio di quanto non abbia fatto oggi e sbagliare meno.

GOERGES A FATICA SU VIKHLYANTSEVA – Nel primo set Julia Goerges comanda facilmente le operazioni. Le variazioni e la scelta tattica di far correre la russa funzionano a meraviglia, dato che la Vikhlyantseva non è velocissima negli spostamenti laterali, mentre è insidiosissima se può colpire da ferma. Sul 4-2 e sotto di un break, la russa avverte una improvvisa fitta al polso destro. Chiede il medical time out e decide di proseguire, ma le difficoltà aumentano. Il parziale si chiude con un netto 6-2 per la tedesca in 35 minuti. Si torna in campo e Julia Goerges sbaglia tutto. Dimentica anche che l’avversaria ha il polso destro dolorante e le gioca sistematicamente sul rovescio (che, essendo bimane, trae spinta anche dal polso sinistro): crolla la percentuale delle prime in campo della tedesca e la russa va avanti 3-0 e break. Prende coraggio la ventenne di Volgograd, mentre i gratuiti di Julia Goerges aumentano a dismisura (14 nei primi 6 giochi del secondo set), ma la tedesca resiste e salva una palla per il doppio break che avrebbe potuto portare la Vikhlyantseva sul 5-1 e servizio. Il doppio break che vale il set arriva nel turno di servizio successivo della Goerges: Natalia Vikhlyantseva restituisce il 6-2 e si va al terzo. Il parziale procede con entrambe che riescono a fare il proprio gioco. Ritrova il servizio la Goerges e nei propri turni muove l’avversaria lateralmente e frontalmente. Serve bene anche la Vikhlyantseva che può così comandare preparando in anticipo i colpi. E’ il classimo settimo game a spezzare l’equilibrio: Julia Goerges afferra il break, che tradotto in punteggio significa 4-3 e servizio. La finale sembra ipotecata, ma quando la tedesca sul 5-4 va a servire per il match sbaglia tutto. La segue a ruota la russa, che sul 5-5 disputa un orribile turno in battuta che rimanda Julia Goerges a servire per raggiungere Daria Kasatkina. Chiude la tedesca in poco meno di due ore.

Risultati

D. Kasatkina b I. Begu 6-2 6-3

[7] J. Goerges b N. Vikhlyantseva 6-2 2-6 7-5

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy