Wta Rabat: quarti di finale per Sara Errani

Wta Rabat: quarti di finale per Sara Errani

Facile affermazione per Sara Errani che ha travolto Johanna Larsson. Ai quarti di finale, l’azzurra affronterà Elise Mertens. La belga ha “beneficiato” del ritiro di Laura Siegemund nel terzo set.

di Monica Tola

DOMINIO DI SARA ERRANI SU JOHANNA LARSSON – Sara Errani centra il primo quarto di finale stagionale. L’azzurra ha battuto Johanna Larsson concedendo alla tennista svedese appena tre giochi, con bagel nel secondo set. Si è giocato solo nel primo parziale. Il secondo è stato un dominio per Sarita, con una Larsson sempre più spenta e fallosa. La svedese è stata tradita dalla mancanza di alternative tattiche rispetto al piano che ha attuato a inizio partita: spingere sul rovescio di Sara Errani e colpire il più possibile di dritto. Scelta che ha funzionato ovviamente a intermittenza. Johanna Larsson ha girato intorno alla palla per evitare il proprio rovescio (colpo del quale si fida meno e, non a caso, le è costato una ventina di gratuiti), con il risultato di lasciare mezzo campo scoperto. E’ andata bene soltanto quando il dritto a uscire, tirato dall’estremità sinistra, ha sfondato. Per il resto sono stati errori su errori. Anche perché, a furia di insistere con un unico schema, la svedese è diventata prevedibile e Sara Errani ne ha anticipato le mosse, ben sapendo dove Johanna Larsson sarebbe andata a colpire. Buona la prestazione dell’azzurra, che di variazioni invece ne ha mostrato parecchie: slice, traiettorie più alte e cariche per buttare fuori dal campo l’avversaria, smorzate, attacchi in controtempo. Il match per Johanna Larsson si è di fatto chiuso sul 3-3 del primo parziale. A seguire, 9 games consecutivi di Sara Errani. Tradotto in punteggio: 6-3, 6-0 in un’ora e 5 minuti di gioco. Seguita a Rabat dal Capitano della squadra italiana di Fed Cup, Tathiana Garbin, Sarita ha anche oggi fatto tesoro del coaching di fine primo set. “Non stare sempre a scambiare con il dritto: spingi in lungolinea e in diagonale”. Il suggerimento di Tathiana Garbin ha consentito alla Errani di portare a casa punti più veloci.

LE ALTRE PARTITE – Ritiro per Laura Siegemund. La tennista tedesca si è fermata improvvisamente nel terzo set, mentre il punteggio segnava 3-1 per Elise Mertens e 40-15 a favore della teutonica che era al servizio. Laura Siegemund ha lasciato il campo in lacrime e in lacrime ha svolto il trattamento medico. In attesa di conoscere maggiori dettagli, la speranza è che non si tratti di un problema che pregiudichi il progressivo recupero della Siegemund. In questo articolo vi abbiamo raccontato il dramma sportivo e umano dell’atleta tedesca. Del tutto superflua la cronaca del match odierno, che si è chiuso nel peggiore dei modi mentre Elise Mertens era avanti di un break nella terza frazione. Accedono ai quarti di finale anche Jana Fett, Ajla Tomljanovic, Aleksandra Krunic, Su-Wei Hsieh, Katarina Zavatska, e Paula Badosa Gilbert. La spagnola, proveniente dalle qualificazioni, centra il primo quarto di finale in carriera ai danni di Polona Hercog, finalista a Istanbul, che al primo turno è stata autrice dell’eliminazione di Dominika Cibulkova. La Hercog ha probabilmente pagato l’intensa settimana di Istanbul e il match-maratona contro la slovacca.

Risultati:

[1] E. Mertens b L. Siegemund 6-7 (5) 6-0 3-1 (ritiro)

S. Errani b J. Larsson 6-3 6-0

J. Fett b [LL] M. Frech 6-2 6-4

A. Tomljanovic b K. Flipkens 6-3 6-2

[7] A. Krunic b S. Sorribes Tormo 6-3 6-1

[WC] K. Zavatska b [LL] A. Dulgheru 7-5 2-6 6-2

[8] S. Hsieh b [Q] T. Zidansek 6-7 (6) 6-3 6-3

[Q] P. Badosa Gilbert b P. Hercog 6-7 (5) 6-1 6-2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy