Coppa Davis: gli Stati Uniti vincono il doppio e accorciano le distanze sulla Croazia

Coppa Davis: gli Stati Uniti vincono il doppio e accorciano le distanze sulla Croazia

In una sfida davvero interminabile, durata quasi cinque ore, Mike Bryan e Ryan Harrison hanno avuto la meglio sul duo croato formato da Ivan Dodig e Mate Pavic, con il punteggio di 7-5 7-6 1-6 6-7 7-6. La nazionale croata ora conduce per 2-1, ma in occasione del prossimo incontro di singolare potrà schierare Marin Cilic, oggi lasciato a riposo.

di Federico Gasparella

CROAZIA – USA 2-1

Quando oramai sembrava segnata in modo negativo l’esperienza della squadra statunitense in questa semifinale di Coppa Davis, Mike Bryan e Ryan Harrison sono riusciti a fare proprio l’incontro di doppio, rinvigorendo le speranze di rimonta della propria nazionale. La Cronaca – Si è trattato di un match estremamente combattuto, che è rimasto in bilico sino agli ultimi istanti del quinto set. La frazione inaugurale ha visto la coppia croata portarsi in vantaggio di un break al settimo gioco. Ma, dopo aver vanificato un set point sullo score di 5-4, ha subito la rimonta degli americani, i quali, dapprima hanno colmato lo svantaggio e poi, sul punteggio di 6-5 in proprio favore, hanno costretto i propri avversari a cedere di nuovo il break, grazie a cui hanno potuto aggiudicarsi direttamente il set per 7-5. La seconda frazione si è svolta sulla falsariga della precedente. Di conseguenza ha regnato l’equilibrio, fatta salva una fase transitoria trascorsa durante la metà del set, dove le due coppie hanno reciprocamente concesso la battuta. La partita alla fine si è decisa al tie break: fin dai primi punti la coppia balcanica si è dimostrata più incisiva, tuttavia, pur avendo avuto diverse opportunità a disposizione per allungare in modo definitivo nel punteggio, si è fatta raggiungere dai propri avversari sul 6-6. A quel punto i due americani hanno trovato l’allungo decisivo e si sono guadagnati la vittoria dello jeu décisif per 8-6. Il terzo set si è rivelato essere un assolo di Dodig e Pavic, i quali hanno approfittato di un prolungato calo di tensione della coppia nordamericana. In questo modo hanno potuto prendere il sopravvento in ogni aspetto del gioco, facendo propria la frazione con un perentorio 6-1. Nel corso del quarto set, invece, la contesa è ritornata ad essere bilanciata, in quanto gli americani hanno ritrovato la regolarità e la consistenza mostrata nel corso dei primi due parziali. Quindi ancora una volta il tie break si è rivelato indispensabile per decidere le sorti del set. Questa volta sono stati i croati a trovare lo spunto decisivo: sul punteggio di 5-5 hanno conquistato un mini break, che gli ha permesso di chiudere il set con il proprio servizio per 7-5. La frazione decisiva, in conclusione, ha visto i due tennisti statunitensi portarsi in vantaggio di un break in apertura, sebbene al quarto gioco lo abbiano compromesso, cedendo a loro volta il contro break. La partita è proseguita in equilibrio, senza che le due coppie abbiano concesso grandi opportunità di break. Si è dunque giunti al tie break, dove Bryan e Harrison hanno gestito le fasi salienti nella maniera migliore, fino ad avere la meglio per 7-5.

Il punteggio:

 M.Bryan/R.Harrison(Usa) b. I.Dodig/Mate Pavic(Cro) 7-5 7-6(6) 1-6 6-7(5) 7-6(5)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy