Coppa Davis: la Croazia è la seconda finalista! Usa battuti al fotofinish

Coppa Davis: la Croazia è la seconda finalista! Usa battuti al fotofinish

Nonostante un tentato suicidio, in particolare a causa della clamorosa sconfitta di Cilic contro Querrey, la Croazia riesce a spuntarla al fotofinish e, grazie al trionfo di Borna Coric al quinto set ai danni di Tiafoe, raggiunge in finale la Francia.

di Antonio Sepe

Pessimo inizio per la Croazia in quella che doveva essere una giornata di festa e, dal punto di vista tennistico, quasi una pura formalità, e invece la Davis ci insegna che nulla può essere dato per scontato e che la sorpresa è sempre dietro l’angolo. Dopo essere andati molto vicini alla vittoria ieri, ma fermati al tie-break del quinto set in doppio, i croati, forti del loro uomo di punta Marin Cilic, non avrebbero mai pensato di ritrovarsi nella situazione che invece poi si è palesata. Cilic infatti ha clamorosamente perso il suo incontro con Sam Querrey, dopo aver avuto ben cinque set point consecutivi per andare in vantaggio di due set e, da quel momento in poi, è andato nel pallone e non ha più avuto la lucidità di destreggiarsi al meglio, tanto da venire sconfitto in quattro set. Con ormai tutto in bilico, il compito di Coric non è stato assolutamente semplice poiché la pressione era tutta su di lui e, di fatto, il giovane tennista è cascato nel tranello e, anche lui come il connazionale, ha fatto di tutto per complicarsi la vita. Dopo un pomeriggio infinito e ricco di colpi di scena e ribaltamenti di fronte, però, i croati hanno finalmente potuto gioire e festeggiare la finale di Coppa Davis, la seconda in tre anni. Nell’atto conclusivo del torneo ad attenderli ci sarà la Francia e, oggi più che mai, il confronto sembra incredibilmente aperto ed equilibrato. 

HORROR CILIC- Dopo aver brillato nella giornata di venerdì con la vittoria schiacciante ai danni di Frances Tiafoe, non ha fatto lo stesso quest’oggi Marin Cilic, che invece di Steve Johnson si è trovato di fronte Sam Querrey, ed ha clamorosamente perso in quattro set. Ciononostante, a partire meglio è stato il croato, che ha servito più prime del suo avversario e si è reso anche più pericoloso in risposta. Dopo aver mancato due set point sul 5-4, Cilic ha poi chiuso agevolmente al tie-break con il punteggio di 7-2. Nel secondo parziale, invece, si sono palesati i primi problemi per il tennista croato, che dopo essersi fatto recuperare un break di svantaggio dal suo avversario, ha cominciato a faticare al servizio salvo riuscire a rifugiarsi al tie-break. Qui, invece, è davvero accaduto l’irreparabile e, di fatto, Cilic ha buttato via il match in questo momento dell’incontro. Avanti 6-1 infatti, e dunque con 5 set point consecutivi a favore, Querrey ha messo a segno sette punti di fila e si è aggiudicato il tie-break per 8 punti a 6, pareggiando il conto dei set. Nei due restanti parziali, Cilic non è più riuscito ad essere cinico ed incisivo tanto da subire la rimonta dello statunitense, che è stato capace di imporre il suo gioco e di mettere alle strette il suo avversario. Nel terzo set, sono stati ben due i break messi a segno da Querrey, che si è imposto 6-3, mentre nel quarto il break decisivo che ha consegnato il parziale ed il match agli Usa è stato piazzato nel decimo gioco. 521261-marin-cilic-wimbledon-2016-gettyimages

CORIC EROE- A mettere una pezza alla clamorosa sconfitta di Cilic ci ha pensato il ragazzino, Borna Coric, che si è caricato sulle spalle il peso di un’intera nazione ed ha portato a termine una grande impresa, battendo un altro tennista molto giovane, l’americano Tiafoe, anch’egli indubbiamente coraggioso tanto da andare vicino ad una vittoria stoica. Malgrado il trionfo che ha spedito la Croazia in finale, il match di Coric non è stato assolutamente semplice, anzi in alcuni momenti Borna è stato assalito dal fantasma di Cilic che lo ha portato a complicarsi la vita in momenti che sembravano sorridergli. Coric, però, ha dimostrato che quando alzava il livello del gioco non c’era quasi partita e, dopo 4 ore e 10 minuti, è riuscito ad imporsi ed a mandare in estasi una nazione intera. Brutto primo set da parte del croato, che ha avvertito il momento e, nonostante sia riuscito a recuperare un break di svantaggio, è stato spazzato via nel tie-break, dove non ha conquistato neppure un punto. Immediata comunque la reazione di Coric, che è salito in cattedra ed ha schiantato il suo avversario connun perentorio 6-1, pareggiando il conto dei set. Nel terzo parziale, l’impressione è stata quella di rivivere quasi una seconda volta il set precedente dato che Coric si è portato in un batter d’occhio sul 5-1, comandando il gioco e limitando notevolmente l’americano. A sorpresa, però, Tiafoe ha rimontato brillantemente tanto da guadagnarsi il tie-break. Qui, alternando vincenti ed errori, alla lunga Coric ha avuto la peggio ed ha ceduto 13-11 al suo avversario, che si è trovato ad un solo set dal miracolo sportivo. L’incredibile maturità ed intelligenza tattica di un ragazzo giovane come Coric, però, hanno fatto sì che l’incontro fosse indirizzato solo ed esclusivamente dalla parte croata, non a caso Tiafoe ha vinto appena quattro games negli ultimi due set, subendo la superiorità del suo avversario ed uscendo sconfitto in cinque set. 

FINALE CON LA FRANCIA- La Croazia approda dunque in finale contro la Francia e tenterà l’assalto alla tanto agognata insalatiera, sfuggita due anni fa per un niente contro l’Argentina e che manca dal lontano 2005. Insalatiera che la Francia ha invece vinto l’anno scorso e che proverà a conquistare nuovamente. Con ormai la sfida già indirizzata, la Francia, forte delle tre vittorie ottenute nei primi due giorni che l’hanno già spedita in finale, quest’oggi si sono comunque disputati due match ma la Francia li ha persi entrambi. Il primo, a sorpresa, ha visto Albert Ramos imporsi su Gasquet, che ha sprecato ben cinque set point ed è uscito sconfitto. Sono stati quattro invece i match point che ha avuto a disposizione Nicolas Mahut, il quale non è però riuscito ad avere la meglio di Marcel Granollers-Punol ed ha permesso alla Spagna di conquistare il secondo, seppur ininfluente, punto.

Coppa Davis – Semifinali

Croazia d Usa 3-2

S Querrey (USA) d M Cilic (CRO) 67 (2) 76 (6) 63 64

B Coric (CRO) d F Tiafoe (USA) 67 (0) 61 67 (11) 61 63

Francia d Spagna 3-2

Ramos (SPA) d Gasquet (FRA) 16 64 1412

Granollers-Pujol (SPA) d Mahut (FRA) 67 (2) 63 1311

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Lai - 1 mese fa

    Stavolta risultato diverso, credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cesco Bosk - 1 mese fa

    Finale Francia-Croazia…come nel calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tomka Subašić - 1 mese fa

    Čestitam!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy