Come asciugare un campo da tennis

Come asciugare un campo da tennis

In diverse occasioni la pioggia è la protagonista scomoda dei tornei di tennis. Ecco i diversi modi in cui si possono asciugare i campi. Ogni torneo ha un modo diverso per porre rimedio alla pioggia. La velocità con cui si asciugano i campi dipende dalle condizioni climatiche e dalla città in cui si gioca, ma esistono procedimenti per accelerare l’asciugatura degli stessi. Con il passare degli anni sono stati utilizzati metodi tradizionali e altri più “rivoluzionari” e bizzarri. Ecco un elenco che ne comprende alcuni, come asciugamani, il fuoco, delle macchine e anche un elicottero.

Con il fuoco

I responsabili del challenger di Torino (Italia), disputato nel mese di aprile, trovarono un modo curioso per asciugare il campo più velocemente: del fuoco proprio in mezzo al campo. Durante la settimana ha piovuto molto e quando le precipitazioni sono diminuite, si optò per accendere un fuoco sul terreno di gioco per poter continuare a giocare. Questo modo, quanto meno curioso ed estremo, alla fine però ha funzionato perfettamente.
ggggf
Con gli asciugamani

La pioggia ha alterato il continuo della competizione del torneo WTA Premier di Sydney all’inizio dell’anno. Quindi l’organizzazione ha deciso di usare degli asciugamani per asciugare i campi.
trttr
Con delle macchine

Un’immagine che sembrerebbe più appropriata per il gioco Pac-man che per un campo da tennis è quello che succede agli U.S. Open quando piove. Là, le macchine entrano in campo e dopo un minuto lasciano la superficie liscia e perfetta per giocarci.

https://www.youtube.com/watch?v=VlITAcJR-ts

Con un elicottero

Agli U.S. Open del 1969, che a quell’epoca si disputava su erba, si utilizzò un elicottero per asciugare il campo. Una cosa senza precedenti che permise a Rod Laver di imporsi su Tony Roche.

Fonte: Punto De Break

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy