Victoria Azarenka: «Mi sento meglio ora rispetto a quando ero la numero 1 del mondo»

Victoria Azarenka: «Mi sento meglio ora rispetto a quando ero la numero 1 del mondo»

Victoria Azarenka ha trascorso la maggior parte della scorsa stagione cercando di ritrovare la forma migliore dopo un infortunio al piede che l’ha tenuta ai margini della Wta per parecchi mesi. Quest’anno, invece, ha già messo le mani su due titoli, trionfando a Brisbane e a Indian Wells.

«Sono veramente felicissima di riuscire a fare quel che voglio sul campo» ha detto la bielorussa sul sito ufficiale della Wta. «Riesco a notare miglioramenti nel mio gioco. Questo è ciò che mi motiva e vedere che funziona anche contro le migliori giocatrici del mondo mi dà quel qualcosa in più per lavorare ancora più intensamente».

La Azarenka si riferisce chiaramente alla vittoria di domenica contro Serena Williams nella finale degli Indian Wells. Vika, dicendo di lavorare anche durante le pause della stagione tennistica, ha attribuito la vittoria all’ultimo Premier sul cemento californiano al fatto d’aver incrementato il tenore dei suoi allenamenti durante gli Australian Open. «Sapere che posso soltanto migliorare mi carica molto» ha detto. «L’unica cosa che voglio adesso è dare a me stessa le opportunità giuste per raggiungere i miei obiettivi».

AZARENKA

Nonostante ancora non sia andata oltre un quarto di finale negli Slam da quando è ritornata a giocare con regolarità, Vika Azarenka si considera una giocatrice migliore rispetto a quando raggiunse la posizione numero 1 nel ranking quattro anni fa. Nel suo team, la tennista nata a Minsk ha aggiunto un nuovo fisioterapista, un nuovo allenatore, Wim Fissette, e l’ex sparring delle Williams, Sascha Bajin.

«Quando altri non vanno, riesco a trovare nuovi modi per raggiungere la vittoria» ha detto. «Ho migliorato un sacco il mio servizio e ora ho attorno persone con le quali non vedo alcuna limitazione. È importante circondarti di energia positiva e di persone che, allo stesso modo, pensano tu non abbia limiti» ha concluso la ventiseienne bielorussa che domani esordirà al Miami Open contro la portoricana Monica Puig, che ieri ha faticato molto per aver la meglio sulla frizzante sedicenne americana CiCi Bellis.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy