Roland Garros, programma 2 giugno: focus su Carreno Busta-Dimitrov e Pouille Ramos

Roland Garros, programma 2 giugno: focus su Carreno Busta-Dimitrov e Pouille Ramos

Giornata di terzo turno a Parigi con vari incontri interessanti. In campo Nadal e Djokovic, sfida del giorno tra Pouille e Ramos-Vinolas.

Commenta per primo!

Dopo le prime lunghissime giornate iniziali, nonostante l’uscita di scena di alcune teste di serie importanti, il tabellone diventa più breve e gradualmente più qualitativo. Si inizia con il botto con la sfida tra Carreno-Busta e Dimitrov e si chiude con Djokovic.

CARRENO-BUSTA-DIMITROV – Come inizio di programma questa partita non è affatto male, anzi. Abbiamo di fronte uno dei tennisti con più continuità nelle ultime settimane ed a suo agio sui campi in rosso contro un talento puro come Dimitrov, che sta dimostrando solidità maggiore col passare del tempo. Dovrebbe trattarsi di un match molto aperto e combattuto, che con tutta probabilità non si concluderà in tre parziali. Nella lotta infatti si esaltando entrambi, ma il favorito è per forza di cose il bulgaro. dimitrov 3

BASILASHVILI-NADAL – Non si può di certo ignorare il re del torneo, anche se la sua sfida di terzo turno riserva a onor del vero ben poche insidie. Basilashvili non avrà nulla da perdere e dovrà giocare il più possibile in modo offensivo per cercare di tenere testa, almeno per alcuni spezzoni di gara, allo spagnolo, che resta comunque super favorito.

THIEM-JOHNSON – L’austriaco è in un momento di forma smagliante e gioca con una fiducia enorme. E’ uno dei candidati alla vittoria finale e difficilmente Johnson riuscirà a fermarlo. All’americano va comunque il merito di aver sconfitto in precedenza Borna Coric, lasciandosi poi andare alle commoventi lacrime dovute alla prematura scomparsa del padre. dominic-thiem-zieht-in-masters-1000-finale-in-madrid-ein-41-70770759

POUILLE-RAMOS – Per intensità possibile e ranking, insieme al match di apertura, costituisce la partita del giorno. Il talento del francese, atteso al grande salto un po’ da tutti, si scontrerà contro un tennista molto più “operaio”, da non sottovalutare per fiducia e tenacia. A livello meramente tecnico non vi sarebbe infatti confronto; ma la costanza dello spagnolo può seriamente imbrigliare i piani del suo avversario. Anche in questo caso è più che possibile un match di quattro o cinque set.

SCHWARTZMAN-DJOKOVIC – Il campione in carica chiuderà il programma contro l’argentino Schwartzman, abile a farsi strada fino al terzo turno sfruttando un tabellone alla portata. Nole sta esprimendo un buon livello di tennis e difficilmente cederà un set all’avversario.

Clicca qui per il programma completo di oggi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy