A Barcellona il centrale si chiamerà “Rafael Nadal”

A Barcellona il centrale si chiamerà “Rafael Nadal”

Grandi soddisfazioni per Rafa che dal prossimo Lunedì sarà il primo tennista della storia a giocare su un campo a lui dedicato. Nel frattempo il suo grande zio e coach ha ribadito in un’intervista di voler abbandonare il celeberrimo nipote ed i riflettori per tornare a ciò che ama di più, cioè allenare giovani talenti nella nuova Accademia di Maiorca

5 commenti

TONI NADAL DECISO A RESTARE A MANACOR – Lo zio e coach da sempre di Rafa Nadal  ha ribadito in un’intervista a un’emittente spagnola la decisione di terminare la collaborazione con Rafa dalla prossima stagione per dedicarsi, oltre che alla famiglia, alla nuova Accademia di Manacor  “A me è sempre piaciuto l’allenamento di formazione, la formazione in sé dei giovani che deve essere una delle basi della società. Io ho una certa età, mi piace stare a Maiorca e allenare i giovani mi entusiasma di più rispetto ad avere la fortuna di essere con mio nipote nel tennis d’elite. Rafa comunque è già ben seguito da Carlos Moya e Francis Roig. Come allenatore sono molto severo, con Rafa ha funzionato, purtroppo coi miei tre figli non molto”

UNA “PISTA RAFA NADAL” – Nel frattempo per Rafa ci sono grandi novità. Grandi novità per quanto riguarda il Barcellona Open,  Ieri infatti l’assemblea dei soci del Barcellona Open  ha annunciato che intitolerà il centrale del torneo a Rafael Nadal. E’ sicuramente un grandissimo riconoscimento per il tennista di Manacor che a Barcellona ha conquistato ben nove  titoli e quarantotto vittorie in dodici anni a fronte di solo tre sconfitte. Il primo titolo è del 2005, conquistato nella finale contro Juan Carlos Ferrero e i  soli tre tennisti capaci di battere Rafa sulla terra di Barcellona sono stati Alex Corretja nel 2003,  Nico Almagro, nel 2014 e Fabio Fognini nel 2015. Barcellona 2017 comincerà lunedì 24 e Rafa sarà  il primo tennista della storia a giocare in uno stadio intitolato a lui. Oltre a Rafa a Barcellona ci saranno Kei Nishikori Tomas Berdych, Dominic  Thiem e David Goffin.

 

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alessandro Loscalzo - 6 mesi fa

    Leggenda del tennis….anche a Parigi dovrebbe avere il Philip Chatrier intitolato a lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Chiara

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Chiara Cappello - 6 mesi fa

      Che cosa carina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. È storia Chiara

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ivana Moresco - 6 mesi fa

    PIU’ CHE MERITATO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy