Boris Becker prova a far proseguire Andy Murray: “È terribile ritirarsi dopo un infortunio”

Boris Becker prova a far proseguire Andy Murray: “È terribile ritirarsi dopo un infortunio”

L’ex coach di Novak Djokovic, Boris Becker, prova a spezzare una lancia in favore di Andy Murray, costretto a ritirarsi per infortunio: riuscirà a tornare in campo?

di Mattia Esposito

La triste notizia data da Andy Murray all’inizio degli Australian Open ha sconvolto il mondo intero. I problemi all’anca destra, nonostante le operazioni, continuano a susseguirsi e la perdita di uno dei Fab Four fa paura. Per questo motivo, anche Boris Becker ha spezzato una lancia in favore dello scozzese, che deve cercare di operarsi e tornare a dominare nel circuito.
Come dichiarato al quotidiano “Indipendent” il tedesco, commentatore di Eurosport per gli AO2019, è dispiaciuto per il tennista di Dunblane, che ha colto di sorpresa tutti: “Conosco bene Andy e mi spiace debba ritirarsi perché fa sempre male lasciare uno sport per un infortunio.” 
La triste notizia è stata data durante la conferenza post partita del primo turno terminato al quinto set contro Roberto Bautista Agut: finire a Wimbledon è il suo sogno, dare forfait a due tornei di febbraio la triste realtà. Per il tedesco però, la soluzione medica può essere salvifica per allungare la carriera al britannico: “Se c’è una possibilità che la soluzione medica possa migliorarlo e allungargli la carriera ben venga. Questo potrebbe essere fondamentale per il proseguo, anche della sua vita.” Miglioramenti possibili, soprattutto medici, che talvolta hanno tenuto fenomeni lontani dai campi, proprio come l’ex numero 1 scozzese: “È stato 18 mesi fuori e il 2019 è compromesso: miglioramenti medici ci sono stati e credo Murray sia ancora in forma come dimostrato a Melbourne, soprattutto dopo tanto tempo senza giocare.”
Secondo Boris, Murray può tornare quello di un tempo. Secondo voi invece?

AndyMurray1401abcd

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy