Wimbledon: Richard Gasquet firma l’impresa e sconfigge Wawrinka. Tutto facile per Novak Djokovic.

Wimbledon: Richard Gasquet firma l’impresa e sconfigge Wawrinka. Tutto facile per Novak Djokovic.

Dopo una giornata tranquilla per le principali teste di serie a Wimbledon (vi invitiamo a leggere l’articolo di Alberto Maiale, che riassume al meglio i match di Roger Federer e Andy Murray), arriva un colpo di scena ai Championships. Il transalpino Richard Gasquet, infatti, ha sconfitto in una battaglia di cinque set il campione del Roland Garros Stanislas Wawrinka. Il francese ha giocato un match davvero impressionante, sia a livello tecnico, ma sopratutto a livello mentale, dimostrando un carattere e una solidità davvero notevoli. L’incontro è stato molto combattuto, e ci sono stati molti alti e bassi da parte di entrambi. Più volte la partita sembrava essere scivolata definitivamente verso uno dei due giocatori, ma alla fine Gasquet si è imposto per 11-9 al parziale decisivo.

Nella prima frazione è stato proprio il transalpino a partire meglio, strappando la battuta al suo avversario nel settimo gioco. Gasquet poi ha difeso abilmente il vantaggio, e ha chiuso il parziale con il punteggio di 6-4. Nel secondo set è arrivata la reazione del numero 4 del mondo, che si porta avanti per 3-1. Il francese però non molla, e riesce ad agganciare l’elvetico. Da questo momento si segue l’ordine dei servizi fino al decimo gioco, in cui Wawrinka dopo numerose occasioni porta il conteggio dei set in parità, grazie ad un doppio fallo di Gasquet. L’elvetico si impone abbastanza agevolmente anche nella terza frazione: dopo aver strappato la battuta al suo avversario, infatti, Stanimal ha difeso il servizio è ha portato a casa il parziale. In questo momento, l’esito finale sembra scontato, e molti si aspettano il crollo del transalpino.

image

Gasquet però stupisce gli appassionati, e riesce a mantenersi in vantaggio durante il quarto set e, nel decimo gioco, conquista un fondamentale break, grazie ad un doppio fallo di Wawrinka (l’unico del match per l’elvetico). Ora l’inerzia sembra essere passata dalla parte del francese, ma lo svizzero nel primo gioco del parziale decisivo si guadagna una chance per togliere il servizio al suo rivale. Gasquet si salva, e tiene il comando della frazione fino al 4-3 quando, causa alcuni gravi errori di Stan The Man, conquista la chance di servire per il match. La promessa di Bezeirs si ritrova a due punti dal match, ma questa volta Wawrinks non trema e si riprende il break. Sull’onda dell’entusiasmo l’elvetico tiene il servizio è si porta sullo 0-30 nel game successivo. Ad un passo dal baratro, Gasquet tira fuori un coraggio inedito per lui e conquista due punti grazie al serve and volley. Successivamente entrambi tengono agevolmente il proprio servizio fino al 9 pari: qui Wawrinka si guadagna una fondamentale palla break. Ancora una volta però Richard non molla e non cede, e si issa sul 10-9. Incredibilmente, è Stan a sentire la pressione: lo svizzero gioca un pessimo turno di battuta, condito da quattro errori, e si arrende al suo avversario al terzo match point.

image

In semifinale, la seconda a Wimbledon, Gasquet affronterà il numero 1 del mondo Novak Djokovic. Nole ha liquidato senza problemi il croato Marin Cilic, giocando un match impeccabile, senza sbavature, e si è imposto in tre rapidi set. Dopo essere sopravvissuto alla battaglia contro Kevin Anderson, il serbo a non è sembrato stanco, e non ha lasciato al suo avversario una minima occasione. Cilic ha provato a mettere in difficoltà il suo avversario, ma non ha potuto nulla di fronte alla solidità del numero 1 al mondo.

image

La prima svolta arriva nel terzo game, in cui Nole strappa alla prima occasione il servizio al croato, e si porta in vantaggio. Djokovic mantiene abilmente il break, è più volte in risposta ha qualche piccola chance. Nel momento di chiudere, però per il serbo arriva il primo momento di difficoltà: Nole infatti spreca i primi tre set point, ma riesce ad archiviare il set. Nel secondo parziale c’è più equilibrio, con Cilic che difende al meglio i propri turni di battuta, ma non riesce a conquistare neanche una palla break. Sul 4 pari l’equilibrio si rompe, e arriva il prevedibile break di Djokovic, che chiude il set con il servizio. La marcia del serbo continua alla grande anche nella terza frazione. Il numero 1 del mondo strappa la battuta al campione degli Us Open, e conclude la pratica con un periodico 6-4.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy