Djokovic vicinissimo a Federer per numero di “Grandi Titoli”

Djokovic vicinissimo a Federer per numero di “Grandi Titoli”

Il serbo, dopo la vittoria a Melbourne, è ora molto vicino alla leadership dello svizzero nel computo dei “Grandi Titoli”, ossia la somma di Grandi Slam, Masters 1000 e ATP Finals vinti; Nadal occupa il terzo posto

di Gabriele Congedo

Con la vittoria degli Australian Open ottenuta Domenica scorsa, Novak Djokovic ha conquistato il suo titolo Slam numero 15, ha superato Pete Sampras ed è ora a quota 2 Slam di distacco da Nadal (17 titoli) e a 5 di distacco da Federer (20 Slam). Tuttavia, il serbo potrebbe presto sorpassare lo svizzero in un’altra speciale classifica.

L’ATP, nella sezione relativa alle statistiche del proprio sito web, ha infatti una classifica speciale chiamata “Big Titles”, che consiste nella somma di titoli Grand Slam, Masters 1000 e ATP Finals conquistati. Ed in questa classifica, Djokovic è ad un solo Big Title di distanza da Roger Federer, che occupa il primo posto, come mostra la grafica qui sotto.

La classifica dei Big Titles, dal sito web ufficiale ATP
La classifica dei Big Titles, dal sito web ufficiale ATP

Come si può vedere, il tennista di Belgrado è a quota 52 Big Titles, con 15 Slam, 5 ATP Finals e 32 Masters 1000 vinti, occupando così il secondo posto; Federer è primo a quota 53 con 20 Slam, 6 ATP Finals e 27 Masters 1000, mentre il terzo posto è occupato da Nadal a quota 50, con 17 Major e 33 Masters 1000, ma ancora nessuna vittoria nel Master di Fine anno. Questo a dimostrazione di come questi tre fantastici atleti continuino a polverizzare record rispetto ai grandi tennisti del passato, e chissà (forse) quanto di più ciascuno di loro avrebbe vinto, se gli altri due on fossero stati presenti nella stessa era.

Un dato che impressiona di Djokovic, e che è presente fra i parametri di questa classifica, è il numero di eventi giocati per ogni Grande Titolo vinto: Nole ha infatti 52 titoli su 173 Grandi eventi giocati, con un rate di 3.3, che tradotto in parole povere vuol dire che Djokovic ha vinto un Grande Slam, un Masters 1000 o un ATP Finals in media ogni 3.3 partecipazioni. Lo stesso dato relativo a Federer è peggiore di quasi una unità, 4.2 derivante da 53 Grandi titoli su 223 partecipazioni, mentre quello di Nadal è vicino, ma leggermente peggiore, a quello del serbo: il maiorchino ha infatti 3.5, derivante da 50 Grandi Titoli su 174 partecipazioni.

A questo proposito, non possono non ritornare in mente le parole dette da Djokovic in conferenza stampa dopo il trionfo a Melbourne: “So che fare la storia dello sport che amo è qualcosa di veramente speciale, che mi motiva molto; giocare Grand Slam e grossi eventi ATP è la mia priorità in questa stagione ed in quelle a venire”. L’aggancio di Nole a re Roger in questa speciale classifica potrebbe avvenire già a Marzo, qualora il serbo dovesse vincere il BNP Paribas Open di Indian Wells, primo Masters 1000 di stagione, dove vanta già 5 titoli.

Ecco la classifica completa a partire dal 1990, tratta dal sito ufficiale ATP (per leggere l’articolo ufficiale, clicca qui):

Big_Titles_2

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Viviana Colnaghi - 3 mesi fa

    ma certo che può superarli se gioca così , ma per me sarà sempre Rafa il numero uno non solo per il gioco ma per anche tutto il resto…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antonietta Brugnola - 3 mesi fa

    Odioso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ale Poli - 3 mesi fa

    Federer e Nadal saranno sempre una spanna sopra ❤️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Barone - 3 mesi fa

    Ma fatemi il piacere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gabriele Congedo - 3 mesi fa

      Marco Barone puoi, per piacere, spiegarmi questo commento così illuminato? 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro Bacchetta - 3 mesi fa

      Gabriele Congedo semplice: i big titles mettono sullo stesso piano 1000, finals e slam, che hanno un valore enormemente diverso.

      I titoli si pesano, non si contano.
      E se non li pesi ma vuoi contarli, li conti tutti.
      Tipo Dubai ed Halle che sono 500 che valgono quasi quanto, per dire, Bercy.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Gabriele Congedo - 3 mesi fa

      Alessandro Bacchetta sono d’accordo. Ma come ho precisato nel pezzo, qui parliamo di statistiche, che sono fatte di numeri. E quelli mi sono limitato a riportare. Questa classifica l’ha fatta l’ATP e non il sottoscritto. Puoi esporre le tue lamentele a loro :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Alessandro Bacchetta - 3 mesi fa

      Gabriele Congedo Si, ma sei tu che gli hai dato risonanza. Non è che bisogna fare da megafono a qualsiasi cosa dica l’atp, che ha tutto l’interesse ad avvicinare il valore dei 1000 a quello degli slam (che non organizza)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Gabriele Congedo - 3 mesi fa

      Alessandro Bacchetta Ci mancherebbe. L’ATP si diverte a fare statistiche di ogni tipo, per cui se un giocatore vincesse 150 titoli atp250 in carriera senza nemmeno vincere un atp500 sarebbe il primo di tutti i tempi in un’altra speciale classifica. Concordo in pieno che 53 a 52 big titles ma con dentro 20 slam vinti a 15 ha tutto un altro peso. Ho deciso di riportare la notizia poiché la ritenevo interessante e perché mi piacciono i numeri, ma non credo questo sconvolga così tanto il panorama tennistico attuale….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Marco Barone - 3 mesi fa

      Gabriele Congedo non è un tema di commenti “illuminati” quelli li lascio a te…non se lo ricorderà nessuno djokovic quando si parlerà di tennis in futuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Gabriele Congedo - 3 mesi fa

      Marco Barone criticavo solo il fatto che il tuo commento non fosse argomentato, mi spiace se ti ho offeso. E, lungi da me passare per il luminare. Detto questo, da gran tifoso di Federer quale sono, do anche risalto ai numeri. E, numeri alla mano, non credo che uno che ha vinto 15 Slam (piu’ di Pete Sampras), 32 Master 1000, Golden Master e Career Grand Slam, non se lo ricordera’ piu’ nessuno in futuro.. Forse lo ricorderanno meno di Roger, ma mi sembra difficile che venga dimenticato come dici tu :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. Alex Bisi - 3 mesi fa

      Marco Barone noto con piacere che son stato necessari solo tre commenti per arrivare al mitico ‘non ti ricorderà nessuno, . Li chiamano big titles perché son quelli che pagano di più dai il discorso è semplice

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    9. Angelo Liotta - 3 mesi fa

      Marco Barone da tifoso di Roger non posso però essere d’accordo con te… Non solo Djoko verrà ricordato in futuro ma temo che potrebbe diventare anche il più vincente dell era Open. ( E mi riferisco agli Slam)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    10. Marco Barone - 3 mesi fa

      Angelo Liotta opinioni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    11. Marta Valentini - 3 mesi fa

      Marco Barone povero …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    12. Alex Bisi - 3 mesi fa

      Marco Barone attendiamo con ansia ora il ‘potrà vincere anche 30 slam ma non avrà la classe di Roger ‘

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    13. Gabriele Congedo - 3 mesi fa

      Alex Bisi e allora il PD?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    14. Alex Bisi - 3 mesi fa

      Angelo Liotta per me è troppo difficile una previsione del genere due anni fa sembrava poter dominare poi è scoppiato, troppe variabili in gioco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    15. Marco Barone - 3 mesi fa

      Alex Bisi sereno parliamo di tennis non di tamburello

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    16. Marta Valentini - 3 mesi fa

      Marco Barone grazie del chiarimento, io ho sempre pensato che Nole giocasse a tamburello!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    17. Alex Bisi - 3 mesi fa

      Marco Barone stai seguendo una scala di commenti inutili o vai a braccio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mark Otto - 3 mesi fa

    Non mi sta particolarmente simpatico, né mi piace il suo gioco. Detto questo è un grandissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alessandro Vannini - 3 mesi fa

    Molto probabile che lo supera.
    Però vorrei vederlo a 37 anni….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ida Pellegrino - 3 mesi fa

    Nole forever

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Giuseppe Ruocco - 3 mesi fa

    Forza Nole!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy