Challenger: Pablo Carreno Busta primo re di Perugia

Challenger: Pablo Carreno Busta primo re di Perugia

Lo spagnolo Pablo Carreno Busta è il vincitore della prima edizione dell’Atp Challenger di Perugia. L’iberico ha battuto con un doppio 6-2 l’italiano Matteo Viola.
_DSC8627-2

E’ andata come doveva andare. Nel rispetto dell’ordine di tabellone, classifica e pronostico.

Pablo Carreno Busta, testa di serie n.1, è il primo “re” di Perugia, aggiudicandosi l’edizione inaugurale della Blu-express.com Tennis Cup Città di Perugia, torneo del circuito Atp Challenger con montepremi da 50mila euro.

In finale lo spagnolo ha superato Matteo Viola con un doppio 6-2, al centrale “Guerrieri” del Tennis club Perugia, tornato a ospitare, dopo molti anni, il tennis di assoluto livello. Carreno Busta completa così, nel migliore dei modi, la sua settimana perugina, dando dal primo momento della finale l’impressione di essere perfettamente centrato in campo e determinato a confermare il suo ruolo di favorito.

Matteo-Viola-500x333

Matteo Viola non è riuscito a colmare le differenze di gioco ed esperienza, ma ha terminato un torneo che lo ha visto decisamente protagonista. Ha, infatti, eliminato al primo turno la testa di serie n.2 Carlos Berlocq e, successivamente, la n.5, lo spagnolo Carballes Baena. Per poi sorpassare, nel derby di semifinale, Filippo Volandri, al terzo set. Un percorso trionfale che, però, si è interrotto, anche se decisamente con onore.

Il direttore tecnico del torneo, Francesco Cancellotti, ha ringraziato il pubblico: “Una grande soddisfazione vedere tanta gente su questo campo, dove ho giocato molti anni fa (conquistando un titolo italiano, ndr). Mi ha fatto piacere rivedere volti di quei tempi, segnale che la passione è sempre la stessa”.

Anche Matteo Viola ha lodato l’ambiente perugino: “Complimenti per l’organizzazione, campi perfetti e tanta gente ad assistere sugli spalti. Per me è stata un’ottima settimana, un bravo al mio avversario che in finale è stato perfetto. Grazie a tutti”. Il biondo spagnolo dal canto suo ha contraccambiato i complimenti: “In bocca al lupo a Matteo per il futuro, ho giocato molto bene qui a Perugia, sono davvero molto soddisfatto per questa vittoria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy