Circus Preview: Vinci contro la logica, Tsonga contro la storia

Circus Preview: Vinci contro la logica, Tsonga contro la storia

Il quarto di finale più atteso è quello tra Novak Djokovic e Jo-Wilfired Tsonga. Il serbo, dopo il convincente successo sul britannico Edmund, pare essersi attestato su un livello intermedio tra il folgorante zenit raggiunto nel primo semestre del 2016 e il mesto nadir lambito nelle ultime 10 settimane. Impresa assai ardua per Roberta Vinci, opposta ad Angelique Kerber. La tarantina, agevolata da un tabellone compiacente, ha rinverdito buona parte dei fasti della scorsa edizione, nonostante una condizione fisica assai carente.

1 Commento

Prima tornata di quarti di finale in quel di New York. La giornata di martedì sarà incentrata, per buona parte dei peninsulari, sul match che vedrà protagonista Roberta Vinci. Seguendo il consueto ordine misogino, però, diamo precedenza agli incontri del tabellone maschile.

INDIAN WELLS, CA - MARCH 18: Novak Djokovic of Serbia is congratulated by Jo-Wilfried Tsonga of France after his straight sets win during day twelve of the BNP Paribas Open at Indian Wells Tennis Garden on March 18, 2016 in Indian Wells, California. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Il quarto di finale più atteso è  quello tra Novak Djokovic e Jo-Wilfired Tsonga. Il serbo, dopo il convincente successo sul britannico Edmund, pare essersi attestato su un livello intermedio tra il folgorante zenit raggiunto nel primo semestre del 2016 e il mesto nadir lambito nelle ultime 10 settimane. Tsonga giunge al suo secondo quarto di finale Slam consecutivo in un’eccellente condizione psico-fisica, stato di grazia raggiunto dopo un’annata contraddistinta da fallaci fiammate e ripetute defezioni. Il francese ha convissuto per buona parte della stagione con variegati acciacchi, dall’infortunio all’avambraccio del mese di Marzo fino al più recente problema all’adduttore, causa del suo sofferto ritiro dal Roland Garros. Nole e Jo si sono affrontati in 22 occasioni, ma solo una volta nel 2016. Il computo totale vede il serbo in vantaggio per 16-6, comprendente il succitato successo raccolto nella più recente edizione del 1000 di Indian Wells. Mai come in questo ultimo segmento di stagione, però, Djokovic è parso così vulnerabile. Tsonga, nelle giornate di beatitudine tennistica, è in grado di dominare contro chiunque, ivi compreso Djokovic, come conferma il successo ottenuto a Toronto nel 2014.

Lucas Pouille

Anomalo derby francese nel secondo quarto di finale in programma. Abituati alle saghe transalpine tra Gasquet, Simon e lo stesso Tsonga, per la prima volta ci troviamo in sorte un quarto di finale a tinte transalpine tra il navigato Monfils ed il neofita Pouille, autentica rivelazione del torneo. Il 22enne francese ha confermato la propria vocazione di ispanicida, dopo le due vittorie consecutive ottenute ai danni di David Ferrer. Il successo ottenuto negli ottavi contro Rafa Nadal, però, lo proietta in una dimensione professionale, regalandogli il primo ingresso nella top 20. Un solo precedente tra Pouille e Monfils, andato in scena a Melbourne nel 2015, match che vide vittorioso l’istrionico Gael al termine di una palpitante rimonta, dopo che il più giovane avversario si era portato in vantaggio per due set a zero.

160902175421-vinci-wins-super-169

Impresa assai ardua per Roberta Vinci. La tarantina, agevolata da un tabellone compiacente, ha rinverdito buona parte dei fasti della scorsa edizione, nonostante una condizione fisica assai carente. Domani la testa di serie nr 7 dovrà misurarsi con l’avversaria peggiore che potesse capitarle in sorte: Angelique Kerber. La 28enne tedesca sembra essere l’unica avversaria in grado di minare le attuali certezze di Serena, sia in funzione U.S sia per quanto riguarda un sempre più concreto avvicendamento al vertice della classifica WTA. Impresa improbabile per Roberta, dunque, specie alla luce dei problemi fisici che la stanno accompagnando nelle ultime settimane. La vincente della sfida affronterà con ogni probabilità Caroline Wozniacki, opposta alla mina vagante lettone Sevastova.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabrizio Scalzi - 1 anno fa

    FORZA ROBERTA…….VINCI!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy