John Isner: “Dovreste vedere quanto colpisce forte la palla Nadal in allenamento!”

John Isner: “Dovreste vedere quanto colpisce forte la palla Nadal in allenamento!”

L’americano, che oggi giocherà gli ottavi di finale di Wimbledon contro Stefanos Tsitsipas, ha parlato delle inusuali condizioni climatiche dell’estate londinese e di come questa anomalia possa aiutare giocatori come lui o Nadal. Isner, inoltre, ha commentato l’ormai imminente nascita della prima figlia.

di Pierluigi Serra, @pierluigi_serra

L’edizione 2018 di Wimbledon è stata caratterizzata, fino ad ora, da un clima piuttosto inusuale per le sempre volubili e imprevedibili esisti inglesi. Le temperature hanno più volte superato i 30 gradi Celsius e la pioggia non hai mai realmente messo a rischio la programmazione dei Championships; di questa anomalia climatica ha parlato l’americano John Isner ai microfoni die tanti cronisti presenti all’All England Lawn Tennis and Croquet Club: “Mi piace. Mi sembra che la palla si alzi un po’ di più”.

“È una cosa che piace molto anche ad altri giocatori, come Nadal. Sembra che stia giocando davvero bene. Dovreste vederlo in allenamento. È assurdo quanto colpisce forte! È in un’ottima condizione; per quanto riguarda me, so che il mio servizio è la mia arma principale in qualsiasi condizione, ma questo clima è molto, molto favorevole per il mio gioco. I campi sono veramente rapidi e duri quest’anno”, ha dichiarato lo statunitense.

“Mi sento davvero come se stessi giocando sul cemento, la mia superficie preferita. Mi sono sentito molto bene in campo. Certo, il mio servizio sta funzionando bene fino ad ora, e questo aiuta molto. Mi permette di giocare con meno pressione i turni di risposta”.

Isner ha anche parlato della sua imminente paternità: “La nostra bambina dovrebbe nascere il 22 settembre, quindi, magari dopo un’ottima prestazione allo Us Open, vedremo cosa succederà. La nostra prima figlia, a volte arrivano presto, a volte più tardi. In ogni caso sarà una benedizione. Madi e io non vediamo l’ora di diventare genitori. La nostra vita è a Dallas ora, è lì che vivo. Avremo molto aiuto, il che non guasta, i miei e suoi genitori sono fantastici”.

“La sua famiglia è fantastica e penso che la mia non sia da meno, quindi questa bambina riceverà molto amore”. L’americano ha poi aggiunto: “Ho già detto a Madi che avremo quattro figlie femmine. Me lo sento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy