Australian Open, quarto turno: bene Kvitova e Kenin, ok Barty. Sorpresa Ons Jabeur

Australian Open, quarto turno: bene Kvitova e Kenin, ok Barty. Sorpresa Ons Jabeur

La ceca, finalista nel 2019, batte in tre set la greca Maria Sakkari e vola ai quarti, dove sfiderà la campionessa di casa Ashleigh Barty, vittoriosa sulla Riske. Sofia Kenin domina al terzo contro la connazionale Gauff. Vince a sorpresa la tunisina Ons Jabeur, che batte in due parziali la cinese Wang, esecutrice di Serena Williams.

di Redazione Tennis Circus

Continua la marcia di Petra Kvitova. La ceca, che proprio un anno fa aveva centrato la finale (battuta soltanto da una grande Naomi Osaka) conquista i quarti battendo in tre set la greca Maria Sakkari: 6-7(4) 6-3 6-2 il risultato finale in due ore e 16 minuti in favore della 29enne n. 8 del mondo, brava a reagire dopo un lottatissimo primo set perso al tie-break. Tanti i greci presenti tra il pubblico, venuti a sostenere Sakkari, che mai si era spinta fino agli ottavi in uno Slam, e che nella partita di oggi aveva sulla carta meno da perdere.

Il primo set parte con il break a favore della greca, a 15, che però Kvitova si riprende nel decimo game con lo stesso punteggio. Altri due break netti per parte e conclusione, in fin dei conti giusta, al tie-break, dove è Kvitova che si procura il primo mini-break e vola 2 a 0. Sakkari è però brava a rimontare e a tenere il gioco e, grazie a qualche gratuito dell’avversaria, vince la frazione per 7 a 4. Nonostante la sconfitta al primo set, durato quasi un’ora, Kvitova dimostra di esserci e avere la meglio in un parziale caratterizzato da ben 17 palle break, di cui 5 sfruttate. Dopo 4 servizi strappati, Kvitova nel settimo gioco passa avanti e tiene il servizio; sul 5 a 3 è brava a brekkare di nuovo, alla seconda occasione, e portare a casa il set.

Molto più facile il parziale decisivo, dove la ceca passa subito avanti (break ai vantaggi nel secondo gioco alla terza occasione) e poi, dopo alcuni game equilibrati, sul 5 a 2 strappa un altro servizio, sempre alla terza chance, regalandosi i quarti.

Al prossimo turno, Petra sfiderà la n. 1 del mondo, e tennista di casa, Ashleigh Barty, che per ora sta rispettando i pronostici. L’australiana ha battuto al terzo, non senza fatica, la statunitense Alison Riske, classe 1990 e n. 19, al suo miglior risultato a Melbourne. Barty bissa così il quarto di finale conquistato l’anno scorso; con Kvitova sarà protagonista di uno dei turni più interessanti di lunedì, tra due potenziali favorite Slam.

Il quarto “meno nobile”, ma non per questo meno degno, di lunedì, sarà quello fra la statunitense Sofia Kenin, 21 anni e n. 15 al mondo, e Ons Jabeur, vera sorpresa del torneo, classe 1994 e n. 78 del mondo, entrambe al loro miglior risultato Slam. Kenin ha avuto la meglio sulla promessa 15enne Cori Gauff in un derby tra giovani statunitensi finito al terzo in rimonta; ha poco da rimpiangere “Coco”, che alla sua età è stata protagonista di Australian Open straordinario, battendo in serie Venus Williams, Sorana Cirstea e soprattutto Naomi Osaka, campionessa uscente del torneo. Dall’altra parte, la tunisina Jabeur ha battuto in due set la cinese Wang Qiang, che al terzo round aveva battuto Serena Williams. Per entrambe è una ghiottissima occasione per conquistare la semifinale e sfidare la vincente tra Barty e Kvitova.

Australian Open – Ottavi di finale:

Kvitova P. (Cze) b. Sakkari M. (Gre) 6(4)-7 6-3 6-2

Kenin S. (Usa) b. Gauff C. (Usa) 6(5)-7 6-3 6-0

Jabeur O. (Tun) b. Wang Q. (Chn) 7-6(4) 6-1

Barty A. (Aus) b. Riske A. (Usa) 6-3 1-6 6-4

TabelloneRisultati

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy