ATP. Montpellier, Monfils vola in finale. Pospisil sorprende Goffin. A Cordoba, anche Schwartzman proverà a fare gli onori di casa. Pune, finale inedita

Concluse le semifinali, siamo all’atto conclusivo dei tornei Atp di questa settimana.

di Paolo Cerbai

È il momento delle finali della settimana. A Pune, (un torneo che già partiva con 6 top100) ci sarà una finale a sorpresa. Jiri Vesely, sopravvive ad una battaglia di 3 ore e ha la meglio su Berankis in 3 tie break, perdendo il primo set. 6-7 7-6 7-6 il punteggio di una partita estremamente lottata, con il lituano che poteva chiuderla in 2 set, visto il vantaggio di un set e un break (7-6 3-2), ma che finisce per perderla con match point a favore, con il tie break finale vinto dal ceco per 9-7.

Ad affrontarlo ci sarà il bielorusso Egor Gerasimov, alla prima finale ATP in carriera. Anche in questo caso, match molto equilibrato, concluso con un l’unico break del match. James Duckworth cede la battuta nell’ultimo game, perdendo per 6-7 4-6. Gerasimov avrà quindi l’occasione di vincere il primo titolo e proseguire in maniera silenziosa una personale scalata, visto che già dalla fine del 2019, sta facendo sempre più risultati. Dalla semifinale di Mosca di fine anno, sconfiggendo Berrettini e perdendo da Medvedev, passando al terzo turno agli Australian Open, superando Ruud dopo più di 4 ore e cedendo solo a Zverev, fino appunto alla prima finale in carriera, che disputerà alle 12 30 italiane contro Vesely.

In Francia, sorride il pubblico di casa grazie a Gael Monfils. Il parigino batte Filip Krajinovic con il punteggio di 7-6 6-2, nonostante il serbo abbia giocato un primo set notevole, portandosi avanti per 4-2 nel tie break, prima della rimonta del francese, che ha vinto gli ultimi 5 punti, concludendo per 7-4, e ha allungato nel secondo set in maniera importante.

In finale non troverà David Goffin, bensì Vasek Pospisil, che non tornava nell’ultimo atto di un torneo ATP dal 2014. Il canadese sta disputando un torneo incredibile, con pochissime pause al servizio e pericolosissimo in risposta. 6-3 1-6 7-5 il punteggio, con Goffin che comunque ha mancato una clamorosa opportunità di servire per il match. In un terzo set dominato dai servizi, il belga ottiene il break nel nono gioco ma sul 5-4, fallisce, non mette la personalità necessaria, rimette Pospisil in partita, il quale non se lo fa dire due volte e chiude 7-5, effettuando un ulteriore break ed evitando il tie break decisivo. Alle 14 30 italiane sarà, quindi, Monfils Pospisil.

Alle 23 italiane, invece, si disputerà la finale del torneo di Cordoba, in Argentina. A contendersi il titolo saranno il padrone di casa Diego Schwartzman e il cileno Christian Garin, in un derby tutto sudamericano. Quest’ultimo, nella prima semifinale, elimina in rimonta il sorprendente Andrej Martin, per 2-6 6-2 6-2, dopo che già nei quarti di finale, aveva effettuato un’altra rimonta ai danni di Pablo Cuevas. Nella seconda semifinale, 3 set ma match quasi mai in discussione per Diego Schwartzman contro Laslo Djere. Il serbo, reduce dall’eliminazione di un altro giocatore di casa come il campione uscente Juan Ignacio Londero, non sembra mai in controllo della partita. 6-1 1-6 6-2 i parziali, in cui l’argentino è sembrato rifiatare nel secondo set, per rimettere l’attenzione necessaria all’inizio del terzo set.

Avremo quindi 3 finali da seguire, con il possibile primo successo a livello ATP per Gerasimov, e con Monfils e Schwartzman che da favoriti, proveranno a far felici i rispettivi tifosi di casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy