Atp Anversa: strepitoso Sinner, supera Tiafoe in tre set e vola in semifinale!

Atp Anversa: strepitoso Sinner, supera Tiafoe in tre set e vola in semifinale!

Jannik Sinner batte con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-3 l’americano Tiafoe e conquista la prima semifinale nel circuito maggiore. Domani sfiderà il vincente della sfida tra Wawrinka e Simon. La vittoria odierna virtualmente gli permette di raggiungere la top 100.

di Redazione Tennis Circus

La cronaca – Primo confronto diretto tra i due Next Gen, Jannik Sinner (classe 2001) e Frances Tiafoe (1998), i quali molto probabilmente si incontreranno alle Next Gen Finals di Milano, dal momento che Sinner ha ricevuto una wild card, mentre Tiafoe dovrebbe entrare di diritto, essendo 5 nella Race to Milan.

PRIMO SET- Nei primi due giochi del primo set, entrambi i giocatori mantengono il servizio a 0. Nel terzo game, Sinner si issa sullo 0-30 sul servizio dell’americano, che però mette a segno 4 punti consecutivi. Nel game successivo, è l’altoatesino ad andare in difficoltà: va sotto 15-30, tuttavia riesce a recuperare da questa situazione e a salire 2-2. Nel sesto game, Sinner è 30-30 sul proprio servizio, tuttavia due ace lo tolgono dal pericolo. Si arriva al fatidico settimo gioco, in cui Sinner, grazie a due risposte di rovescio, ha due palle break consecutive, che vengono prontamente annullate dall’americano con due ottimi servizi. Sinner non molla e alla terza chance ottiene il break, che lo vede avanti 4-3. Sul 5-4 e servizio, il pustorese perde i primi due punti, complici un doppio fallo e un errore di rovescio; nonostante l’accaduto, Sinner prima vince un grande scambio e poi mette a segno due prime vincenti. Sinner chiudere il primo parziale 6-4. Nel primo set, l’altoatesino ha messo in campo il 62% di prime palle, con una realizzazione dell’88% (14 punti su 16). Ma soprattutto ha vinto il 30% dei punti in risposta alla prima in campo, e il 44% alla seconda. Numeri che indicano come da un lato l’azzurro abbia migliorato il servizio e dall’altro la continuità di rendimento in risposta, come nella partita di ieri contro Monfils.

SECONDO SET- Il primo momento di difficoltà di Sinner arriva nel quarto game, quando Sinner è sotto 15-30, a causa dell’abbassamento del numero di prime in campo. Tuttavia, ancora una volta, il giocatore di San Candido resiste e mette a segno, anche grazie al servizio, 3 punti di fila. Nel game successivo, la situazione si ribalta: 15-30 sul servizio di Tiafoe, che grazie alle prime palle, si salva e si porta sul 3-2. Nel game successivo, però continua a mancare la prima a Sinner: l’americano ha due palle break consecutive: nonostante la prima venga salvata con un ace, sulla seconda un diritto sbagliato dell’italiano porta Tiafoe avanti 4-2. Sul 5-2 per l’americano, Sinner salva sul proprio servizio un set point con la prima e si porta sul 3-5. Nel game successivo, quando Tiafoe serve per il set, sul 30-30 l’americano stecca un diritto, che comunque lo porta al secondo set point. Questa volta è quello buono: un servizio in kick porta il computo dei set sull’1-1.

TERZO SET- All’inizio del terzo parziale, entrambi mantengono il loro servizio. Nel sesto gioco, Sinner ha due palle break: un grande diritto consente al pustorese di issarsi sul 4-2. Nel game successivo si porta facilmente sul 5-2, tenendo a 0 il proprio turno di servizio. Tiafoe a fatica tiene successivamente il proprio turno di servizio, ma  tutto è nella mani dell’italiano. Sul 5-3 due errori di diritto e una volèe sbagliata portano Tiafoe a due palle break: la prima viene annullata con una prima vincente, sulla seconda l’americano sbaglia una facile risposta di rovescio. 40-40: nel punto successivo, un altro rovescio sbagliato da Tiafoe regala a Sinner un match point, che il pustorese sfrutta con una prima vincente.

Prima semifinale in carriera per il giovane Jannik, che batte il n 53 del mondo Tiafoe; affronterà il vincente tra Wawrinka e Simon.

Il punteggio:

J.Sinner b. Tiafoe 64 36 63

di Donato Marrese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy