Atp Madrid: Nadal ancora a secco nel 2019, in finale ci va Tstitsipas

Atp Madrid: Nadal ancora a secco nel 2019, in finale ci va Tstitsipas

Dopo tre sconfitte consecutive, il greco Tsitsipas riesce finalmente a prevalere su Rafa Nadal e lo fa in oltre due ore e mezza di gioco, guadagnandosi l’accesso alla finale, dove troverà Novak Djokovic.

di Antonio Sepe

Un sorprendente Stefanos Tsitsipas supera in tre set Rafa Nadal e fa suo il match di semifinale, conquistando il posto in palio nell’atto conclusivo del torneo madrileno. Dopo Montecarlo e Barcellona, sempre in semifinale si ferma il maiorchino, che non riesce a spingersi oltre e non sembra in grado di interrompere questo tabù che ormai lo accompagna da iniziò stagione. Ancora a secco di trofei, lo spagnolo tenterà di mettere in bacheca il primo a Roma, dove prenderà parte agli Internazionali BNL d’Italia 2019, ma è inevitabile che l’ingranaggio perfetto abbia subito qualche modifica in negativo. Più passa il tempo e più aumenta la pressione: probabilmente, a meno di una vittoria di Rafa a Parigi, la stagione su terra del nativo di Manacor si rivelerà al di sotto delle aspettative.

In serata, è arrivata a sorpresa la sconfitta contro il greco Tsitsipas, in quello che doveva essere un incontro quasi di pura formalità che Nadal doveva far suo per raggiungere Djokovic in finale. I bookmakers infatti davano quasi per spacciato il greco e non erano in molti a credere in una debacle di Rafa. Ed invece, dopo due ore e 36 minuti di gioco, ad imporsi è stato proprio Tsitsipas, che ha centrato la sua seconda finale in un Masters 1000, la prima su terra – l’altra risale a Toronto dell’anno scorso, dove fu sconfitto proprio da Nadal – ed ha inoltre migliorato il proprio best ranking, andando ad occupare almeno la settima piazza della classifica.

Primo set pieno di palle break, ribaltamenti di fronte ed imprevedibilità dove entrambi i giocatori hanno avuto diverse opportunità ma, dopo uno scambio di break in apertura e uno nella parte centrale del set, a fare la differenza è stato il break ottenuto dal greco nel nono gioco, quando Nadal ha ceduto a 30 la battuta e si è consegnato nelle mani del suo avversario, il quale ha chiuso 6-4.

La reazione del maiorchino, però, non si è fatta attendere e, di fatto, nel secondo parziale c’è stato un solo giocatore in campo. Dopo un inizio abbastanza soft infatti, Nadal ha preso il largo, breakkando in due occasioni il greco e perdendo appena un punto alla battuta; 6-2 in poco più di mezz’ora e tutto rimandato al terzo set.

Nella frazione decisiva, Rafa è andato in difficoltà con il servizio, tanto che solo nel game d’apertura non ha avuto problemi. Dopo aver annullato due chances di break nel terzo gioco infatti, Nadal ha perso i tre turni di servizio seguenti che hanno inevitabilmente compromesso il set. Tsitsipas, allo stesso tempo, pur non avendo eccelso alla battuta ha saputo limitare i danni ed approfittare della situazione che si era creata, difendendosi con le unghie e con i denti e dimostrando un notevole cinismo che gli ha permesso di imporsi con il punteggio di 6-3. A fine partita, nel complesso, le palle break concesse risulteranno essere ben 30 mentre i break ottenuti addirittura 11 su 27 giochi.

[8] S. Tsitsipas b. [2] R. Nadal 64 26 63

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vince Nole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marinella Toni - 6 mesi fa

    Spero tanto .tu possa vincere anche stasera le potenzialita ci sono eccome!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Viviana Colnaghi - 6 mesi fa

    Rafa sarà sempre il re del rosso ,detto questo in bocca al lupo a Tsitsipas tifo per te……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lui e Aliassime (Shapo mi sta deludendo) mi stanno facendo dimenticare in fretta dei fab3
    Grandi ❤️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tsitsi sei stato molto ma molto convincente
    Con Nole oggi ne vedremo delle belle
    Di sicuro sarà una bellissima partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Benedetta Rugo - 6 mesi fa

    Rafa è e sarà sempre il mio Rafa ma devo ammettere che giustamente ormai questi giovani atleti più passa il tempo più sono forti ed imbattibili perciò è dura vederti perdere mio campione ma lo sport é fatto anche di questo devo solo accettarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Rosita Andreani - 6 mesi fa

    Grande

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Piergiovanni Duranda - 6 mesi fa

    La carta d’identità non mente! Ma sulla rossa mai più nessuno come lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Chiara Scardazzi - 6 mesi fa

    Il mio preferito fra i giovani. Fisico spettacolare e grinta da vendere. Come on Stefanos.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Gabriela Grignani - 6 mesi fa

    Bello e BRAVO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Flavio Castignani - 6 mesi fa

    Tsitsipas…il prossimo numero 1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Evaristo Stevani - 6 mesi fa

    Grande Stefanos, diventerà un campione, sta crescendo in fretta. Finalmente un giocatore spettacolare old style d’attacco senza rovescio bimane, oramai ci sono solo automi pallettari bimani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Nadal si rifarà al RG, prevedibilmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Alex Cattaneo - 6 mesi fa

    Dopo l’addio a Zio Tony c’è stato un calo di resa/concentrazione pazzesco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Caronti D C - 6 mesi fa

      Alex Cattaneo anche fisicamente non ha più quella spinta nelle gambe. La palla non viaggia più.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alex Cattaneo - 6 mesi fa

      Vero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Danila Lunghi - 6 mesi fa

      2018 ha vinto 4 titoli in terra….e zio toni già non c’era!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Ferrari Paola - 6 mesi fa

    Comunque sia grande Nadal

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Gianni Pavanetto - 6 mesi fa

    Il Greco a Estoril,dove ha vinto,ha fatto vedere tenuta atletica e determinazione,in un campo polveroso causa del vento e con un caldo abbastanza opprimente….ha ribattuto su tutte le palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Roberto Puddu - 6 mesi fa

    La classe di Nadal non si discute come quella di Roger e di nole che poteva anche soccombere con thiem e non sarebbe stato scandalo. Il fatto è che oramai con questi giovani, dei quali alcuni sono già tecnicamente completi, i tre marziani o giocano al top o rischiano grosso ed infatti Roger e Rafa ne hanno fatto le spese. Tsitsipas oggi ha giocato veramente bene ..tanto di cappello a sto ragazzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Enzo Chiarolanza - 6 mesi fa

    Speriamo che domani faccia fuori djokovic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro Padova - 6 mesi fa

      Enzo Chiarolanza la vedo dura

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone Buccafusca - 6 mesi fa

      Fatti fuori tu…..che e’ meglio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Michel Stojkovic - 6 mesi fa

      Bye bye…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Fabio Remus - 6 mesi fa

    Tennis di qualità elevatissima del greco che ha retto anche mentalmente e a livello di pressione. Mi ha impressionato in tutti i sensi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Guido Ragazzi - 6 mesi fa

    Nadal non è stanco mentalmente ma semplicemente non è più sorretto dalla gambe come negli anni d’oro e guarda caso il dritto ha fatto PENA questa sera parecchie volte corto e molto falloso. Il fisico stà mollando Rafa duole dirlo ma è così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Andrea Mennilli - 6 mesi fa

    Il tempo passa e il toro non è più lucido e potente come qualche anno fa, giovani crescono e mostrano le loro qualità, grande prova di Tsitsipas.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Maria Giulia Donato - 6 mesi fa

    Grande Stefanos

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Michela Savino - 6 mesi fa

    Gioca da Dio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Germa de Micheli - 6 mesi fa

    Raffa pare mentalmente stanco. Gran merito a Stefano complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Matteo Cupini - 6 mesi fa

    Sono molto felice per il greco, se lo merita. Nadal stasera non mi è piaciuto, nonostante avesse tutto il pubblico a favore nel secondo set ha iniziato ad esaltarsi in modo, a parer mio, esagerato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Francesco Pilò - 6 mesi fa

    Secco perché sta giocando male. Perdere il servizio sempre da 40 15 e nn brekkare quasi mai dal 15 40. Ho dubbi per andare a vedermelo a Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco Greco - 6 mesi fa

      Francesco Pilò impari a scrivere in italiano prima di lamentarsi di Rafa Nadal.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Alessandra Amici - 6 mesi fa

    Meraviglioso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy