Corentin Denolly: “I media sono più informati di noi, roba da non credere”

Corentin Denolly, tennista francese n. 326 del mondo, critica l’organizzazione del tennis mondiale.

di Redazione Tennis Circus

Denolly ha partecipato a inizio luglio all’ultima edizione del ‘Challenge Elite FFT’ e, giocando un tennis di buon livello, ha raggiunto le semifinali arrendendosi a Pierre-Hugues Herbert, dopo aver brillantemente superato nei turni precedenti i connazionali Escoffier, Javier e Mahut. Nella seconda settimana del torneo esibizione ha battuto Mathias Bourgue perdendo poi contro il forte Ugo Humbert.

In un’intervista a ‘We Love Tennis France‘ Denolly ha affermato: “Sono contentissimo di essere tornato a giocare a tennis e di rivedere tutti. Anche se i livelli di gioco erano diversi a seconda della preparazione fisica di ognuno, devo dire che ogni giocatore ha dato il massimo in campo come se fosse stato un torneo ufficiale. L’atmosfera era meravigliosa e la FFT ha svolto un lavoro straordinario. Sono soddisfatto delle mie prestazioni in questo torneo, ora devo programmare i miei prossimi tornei alla riapertura del circuito“.

Il talentuoso mancino di Vienne ha poi preso posizione criticando duramente l’ATP: “Più volte negli ultimi mesi è successo che noi tennisti abbiamo dovuto scoprire le notizie e gli ultimi aggiornamenti via Twitter. Scoprire che la stagione resterà ferma o che si riprenderà mediante i social media non è certo il massimo per noi tennisti. Fino a pochi mesi fa abbiamo ricevuto e-mail e comunicazioni perfette , poi è cambiato tutto e ora non è lo stesso. Abbiamo l’impressione che i giornalisti siano più informati di noi quando dobbiamo ricevere delle notizie, tutto questo è assurdo” conclude Corentin Denolly.

Di Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy