Fabio Fognini si ferma: ritorno in campo nel 2021

Il 33enne azzurro, Fabio Fognini, numero 16 del mondo ha dichiarato di riprendere l’attività agonistica non prima del 2021
di Nicola Devoto

di Redazione Tennis Circus

Reduce da un delicato intervento alle caviglie lo scorso 30 maggio, Fabio Fognini non ha mai dato l’impressione sul campo di aver ripreso al meglio la condizione fisica. Molte delle partite giocate negli ultimi mesi infatti sono sembrate condizionate dall’infortunio.

La prima apparizione ufficiale dell’azzurro dopo la riabilitazione, è avvenuta negli ottavi di finale all‘ATP 250 di Kitzbuhel dove ha palesato una grande difficoltà a tenere gli scambi contro il giovane emergente svizzero Marc-Andrea Huesler. 

Nei tornei successivi Fabio Fognini ha compiuto dei progressi migliorando la propria tenuta fisica e dava l’impressione gradatamente di poter ritrovare la strada giusta per gareggiare ai livelli abituali, ma all’ATP 250 di Santa Margherita di Pula ha contratto il COVID-19 prima di disputare il primo turno nel singolare. 

Il tennista azzurro si è così dovuto fermare e in questi giorni ha maturato la decisione di prolungare fino a fine stagione il suo stop. Il 33enne ha rivelato, mediante una diretta Instagram, che tornerà in campo nel 2021 senza più giocare altri tornei per quest’anno. Fognini si era iscritto al Bank Austria Tennis Trophy  di Vienna la prossima settimana, ma ha poi deciso di dare forfait. 

Nel frattempo anche Matteo Berrettini ha annunciato il suo ritiro dal torneo austriaco, per alcuni problemi fisici. Resta però ancora in corsa per qualificarsi alle ATP Finals di Londra e sarà quindi chiamato a fare un grande risultato al ‘Rolex Paris Masters’ di Parigi-Bercy della settimana successiva .

Per conquistare il piazzamento utile al Masters di fine anno di Londra, il tennista romano dovrà superare in classifica Atp il russo Andrey Rublev e l’argentino Diego Schwartzman, rispettivamente numero 8 e 9 del mondo, che stanno entrambi giocando il loro miglior tennis in questo scorcio di stagione.

Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy