Federer: “Settimana top a Basilea. Ora l’obiettivo è Londra”

Federer: “Settimana top a Basilea. Ora l’obiettivo è Londra”

Il tennista svizzero, incoronato campione per la decima volta a Basilea, racconta le sue sensazioni al termine dell’ennesima settimana vincente della carriera, chiarendo obiettivi e progetti futuri.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Roger Federer nella giornata di ieri ha emozionato ancora una volta il pubblico di Basilea, portando a casa il decimo sigillo nel torneo di casa.

Nel corso della conferenza stampa il tennista svizzero ha fatto il punto della settimana, spiegando il motivo di tanta commozione durante la premiazione: “Ho giocato ad un ottimo livello qui a Basilea, sono stato in grado di essere solido e di esprimermi al meglio. Il decimo titolo conquistato qui è una grande soddisfazione, è stato un torneo incredibile per me, mi sono sentito davvero bene. Le mie partite sono state ottime, ho vinto sempre senza soffrire. Ecco perché mi sono divertito molto, non capita spesso di vincere questo torneo senza andare in difficoltà. Negli ultimi anni ho avuto la sensazione che non avrei più vinto qui. Le mie lacrime? Ci sono diversi momenti in cui posso emozionarmi. Può capitare dopo la partita, prima o dopo la cerimonia finale, durante il discorso. È qualcosa che non posso controllare, anche se a volte cerco di trattenermi. Le vittorie significano molto per me, non avrei mai immaginato di vincere dieci volte qui a Basilea. Le lacrime fanno parte della mia carriera da sportivo“.

L’attuale n. 3 del mondo ha poi svelato i prossimi obiettivi: “Ho grandi aspettative. Voglio giocare bene, ma non è sempre facile. Ci sono molti giocatori forti ed i margini di errore sono pochi. Ora ho la sensazione di poter vincere ancora, ma le cose potrebbero cambiare da un momento all’altro. Ho bisogno di divertirmi in campo. I titoli di Connors? Quando pianificherò il calendario per la prossima stagione non lo farò pensando a quanti titoli potrei ottenere. Darò sempre priorità alla mia salute ed alla mia famiglia. Se dovessi riuscire a battere questo record sarei molto contento, ma in caso contrario non succederà nulla di negativo. Non posso negare che sarei molto felice se dovessi superare i titoli di Connors. Ora mi concentrerò sulle Atp Finals di Londra, vorrei arrivare al 100% a questo appuntamento“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy