Medvedev vince, è lui il maestro del 2020

Battuto Thiem in tre set nella finale di Londra. L’ultimo russo a vincere le Finals era stato Davydenko nel 2009.

di Alessandro Zecchini

Chiamarlo maestro potrà far storcere il naso agli esteti, il suo stile non sarà certamente tra i più belli da ammirare ma Daniil Medvedev vince meritatamente le Nitto ATP Finals 2020 di Londra. Lo fa battendo anche Dominic Thiem, anche poiché in questo torneo il russo ha superato tutti i “favoriti” (nonché i primi tre del mondo) mostrando una costanza e soprattuto un’efficacia che ha logorato nell’ordine: Djokovic, Nadal e infine Thiem. 4-6, 7-6(4), 6-4 il risultato finale con il match che ha ricordato per certi versi la semifinale di ieri tra il russo e Nadal.

Primo set nel quale Medvedev inizia forte comandando praticamente tutti gli scambi, ma Thiem resiste fino a brekkare improvvisamente il russo nel quinto gioco. Bravo l’austriaco a sfruttare un passaggio a vuoto dell’avversario che buca quattro punti consecutivi. Thiem, va avanti e tiene fino al 6-4 finale, aiutato dal nastro proprio nel punto decisivo cha vale il set.
Secondo set più equilibrato; Medvedev rischia tantissimo nel quarto gioco ma aiutato da Thiem (un paio di errori abbastanza clamorosi per brekkare) riesce a tenere il servizio e nonostante sembri che l’austriaco possa far girare il match a suo favore si va al tie-break. La nuova tattica di Medvedev con numerose discese a rete inizia a pagare e nel tie-break, perso il primo punto, il russo è pressoché perfetto, cosa che non si può certo dire di Thiem. Si va al terzo.
Thiem rischia in tutti i suoi turni di battuta, abbastanza schiacciato dal rullo Medevedev, fino a perdere il servizio nel quinto gioco (alla nona occasione il russo riesce a brekkare l’austriaco). Il match non regala più sussulti e Medevedev chiude 6-4.
Medevdev vince confermando il grande finale di stagione che lo aveva visto trionfare anche a Parigi Bercy. Finale di stagione che lo lancia prepotentemente anche come sicuro protagonista per il 2021.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy