Nadal: “Devo vincere le mie partite in modo che il sorteggio sia un vantaggio”

Nadal: “Devo vincere le mie partite in modo che il sorteggio sia un vantaggio”

Rafael Nadal si è presentato in conferenza stampa, analizzando quelle che sono le sue sensazioni relative sia alle sue condizioni fisiche che al sorteggio in vista dei prossimi US Open 2019.

di Redazione Tennis Circus

Rafael Nadal ha sottolineato tra le altre questioni, quanto fosse importante vincere a Montreal per arrivare motivato e pronto a vincere un’altra prova del Grande Slam. Proprio sull’importanza di arrivare con buoni risultati all’ultimo Slam della stagione, “penso che sto giocando bene, e vincere a Montreal mi ha aiutato molto. Mi restano due giorni di buon allenamento.”

Il sorteggio ha fatto sì che il maiorchino non incontri Djokovic o Federer prima dell’eventuale finale, vantaggio sicuramente importante, tuttavia lo spagnolo tende a non sbilanciarsi: non lo so, devo vincere le mie partite per avere un vantaggio. Posso affrontarli solo in finale. Ho molto da fare prima di sapere se ho un vantaggio o no. Vediamo se riesco a fare bene il mio gioco per quanto mi riguarda. Ma questo non è un vantaggio o uno svantaggio, fa parte del gioco. Fa parte delle cose che accadono quando sei il numero 1, il numero 2 o il numero 3. Ad esempio, a Wimbledon è stato il contrario, non tengono conto della classifica ma di un particolare algoritmo. Qui invece si tiene conto della classifica, quindi è normale che accada”.

Nadal rivela che la miglior partita giocata in questo torneo sia stata la finale vinta contro Novak Djokovic in 4 set nel 2013: “sicuramente la partita più bella qui a New York. È stata una vittoria così importante per me dopo un lungo infortunio nel 2012. Poter vincere di nuovo un Grande Slam qui è stato molto speciale per me”.

Donato Marrese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy