Toni Nadal: “Prima degli Us Open Rafa era preoccupato di due cose”

Toni Nadal: “Prima degli Us Open Rafa era preoccupato di due cose”

Toni Nadal parla del nipote Rafa e della next generation, che ancora fatica a trovare spazio

di Alex Bisi, @AlexBillyBisi

Sulle pagine di El Pais, Toni Nadal parla di #NextGen e delle condizioni del nipote che ha esordito ieri battendo comodamente John Millman.

“Tra i giovani Medvedev sembra il più pronto, a Montreal ha fatto finale con Rafa e a Cincinnati ha battuto Djokovic e vinto il torneo. Il resto del gruppo, attraversa un momento non felice, vedremo chi sarà il primo a conquistare un Major.”

Il discorso poi si sposta sul nipote, che ha saltato Cincinnati per arrivare riposato a New York.

“Rafa ogni anno è sempre stato preoccupato delle condizioni che avrebbe trovato a New York, la velocità dei campi, le palline se le condizioni sarebbero state migliori o peggiori. Solo dopo il primo allenamento si è fatto un’idea dicendomi che i campi sono molto veloci e le palline sono difficili da controllare. Il tabellone era la sua seconda preoccupazione, per lo meno quello è stato abbastanza buono.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy