Iga Swiatek tra sogno e realtà: “Gioco meglio sotto pressione”

Iga Swiatek potrebbe conquistare il titolo del Roland Garros dopo una cavalcata trionfale. La polacca però sa di non poter abbassare la guardia

di Diletta Barilla

Iga Swiatek sorprende tutti e vola in finale al Roland Garros dove affronterà Sofia Kenin. Una sfida tra due giovanissime in un’edizione davvero particolare dell’Open di Francia.

Il cammino della 19enne polacca la rende adesso la favorita per la vittoria finale. I favori dei pronostici sono tutti per lei che però sa di non poter abbassare la guardia: “Non avrei mai pensato di poter lottare per la conquista di uno Slam. La chiave del successo è stata credere in me stessa” ha raccontato nella conferenza post match.

twitter.com/iga_swiatek

Grande maturità nonostante la giovane età per Iga Swiatek che si affida al supporto di un esperto per non crollare sotto il peso della pressione: “Sto lavorando con uno psicologo e prima di ogni gara mi concentro solo su di me, senza mai pensare all’avversaria. Ho imparato che è quando sono sotto pressione che do il meglio di me altrimenti inizio a fare troppi errori“.

Non c’è tempo, almeno per il momento, per pensare al futuro: “Dopo il Roland Garros mi fermerò un attimo a riflettere su quanto è accaduto. Il percorso fatto fino a qui potrebbe pensare che avrò vita facile anche in finale ma so bene che non sarà così“.

Indipendentemente dal risultato dell’ultimo atto parigino per Iga Swiatek quanto fatto può già considerarsi un successo: “È una follia se ci penso e ancora mi sembra tutto irreale. Sofia kenin ha già giocato una gara di questo tipo. Non mi sento addosso troppa pressione perché per me adesso l’importante è giocare al massimo delle mie possibilità. Arrivare in finale è già un grande traguardo“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy