La battaglia di Serena Williams: “Penso di meritare lo stesso prize money di un uomo”

La battaglia di Serena Williams: “Penso di meritare lo stesso prize money di un uomo”

La campionessa statunitense affronta l’annosa questione relativa alla parità di retribuzione nel tennis, sottolineando la necessità di garantire lo stesso prize money senza distinzione di sesso.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Serena Williams affronta lo spinoso tema legato alla parità di retribuzione nel tennis, ritenendo che la maggior parte dei tornei del circuito femminile dovrebbe garantire lo stesso prize money degli eventi Atp.

Non solo i tornei dello Slam e pochi altri come Indian Wells. La tennista statunitense invoca un adeguamento in termini di premi che investa la plurarità degli eventi organizzati dalla Wta: “Sono dell’idea che tutti meritiamo ciò che meritiamo. Penso di meritare la stessa retribuzione di un uomo e non meno di quanto si riceve nel circuito maschile solo perchè sono una donna. Non è il caso di fare distinzioni. Ho lavorato duramente da quando avevo tre anni o forse anche da più tempo. So che ho dedicato tutta la mia vita a diventare un’atleta di primo livello e non dovrei essere pagata di meno a causa del mio sesso“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy