Wta Losanna, Bucarest: Ferro si impone su Cornet, Rybakina asfalta Tig

Wta Losanna, Bucarest: Ferro si impone su Cornet, Rybakina asfalta Tig

Primo titolo in carriera per Fiona Ferro e Elena Rybakina, entrambe vittoriose nelle finali femminili odierne

di Redazione Tennis Circus

Nel derby in finale nel WTA di Losanna la spunta la meno quotata Fiona Ferro sulla navigata Cornet al termine di una battaglia durata 3 set. 6-1 2-6 6-1 lo score che incorona la più giovane delle due, al primo successo in carriera e che da domani arriverà fino alla settantaquattresima posizione, suo nuovo best ranking. Primo set che vede una sola giocatrice in campo, proprio Ferro, che conquista il parziale in meno di mezz’ora, riuscendo in quattro e quattr’otto a strappare per due volte il servizio alla sua avversaria, che non riesce a reagire per evitare il pesante passivo. Nel secondo parziale le cose sembrano ribaltarsi, con Cornet capace di mettere in campo il suo vero tennis e nonostante il break subito nel terzo game ne infila lei 3 consecutivi, riuscendosi ad imporre per 6-2 grazie a una maiuscola prova al servizio e in risposta. Nel parziale decisivo le cose subiscono un nuovo ribaltamento: nei primi game si lotta da entrambe le parti e nei primi 3 nessuna delle due riesce a tenere il servizio, ma a spuntarla è Ferro che passa a condurre e non molla più la presa, senza che Cornet possa aggrapparsi a una possibile rimonta. 6-1 il risultato con cui la giovane chiude la pratica alzando il suo primo trofeo al cielo.

Elena Rybakina

In terra rumena non arriva il trionfo della tennista di casa Patricia Tig, che esce con le ossa rotte nella finale con la numero 106 del mondo Elena Rybakina. Per la kazaka, giustiziera tra le altre della nostra Di Giuseppe, la vittoria è arrivata in poco più di un’ora grazie al suo tennis aggressivo e alla grande efficacia del suo diritto durante l’intero match. 6-2 6-0 il risultato finale, che ha visto Rybakina prendere il largo già nei primi game dell’incontro e senza che la rumena riuscisse a rientrare nel match, nonostante le (poche) chance avute. Secondo set che ha poco da raccontare se non un vero e proprio dominio della kazaka, che chiude il match con un bagel, vincendo anch’essa il primo titolo in carriera.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy