L’USTA si tutela: nuova regola agli US Open in caso di forfait

L’USTA si ripara e in caso di forfait di qualche giocatore prima di scendere in campo al loro primo turno, spazio ad uno dei doppisti che quindi entrerà in gioco anche nel tabellone del singolare
di Nicola Devoto

di Redazione Tennis Circus

A Flushing Meadows se qualche singolarista iscritto in tabellone decidesse di ritirarsi al primo turno, prima di scendere in campo, verrà sostituito automaticamente da un doppista iscritto al torneo di doppio. Questa nuova regola è stata decisa per garantire la sicurezza dei giocatori. 

La pandemia di SARS CoV-2 ha generato delle variazioni sul calendario dei tornei ufficiali, ma anche nuove normative su alcuni punti del regolamento, ridiscussi per assucurare una maggiore sicurezza ai tennisti partecipanti ad un determinato torneo. 

Gli US Open, al via il 31 agosto, prevedono una nuova regola. La USTA ha infatti stabilito che la sostituzione di un tennista in caso di forfait al primo turno del tabellone principale e di quello delle qualificazioni, avvenga a favore di un doppista iscritto al torneo di doppio a New York che prenderà così il posto del singolarista cancellato.

Così mentre prima, in caso di rinuncia al torneo di qualche singolarista, entrava automaticamente un tennista incluso nelle riserve pronte a subentrare ordinate in base al ranking, quest’anno a New York viene adottato questo nuovo provvedimento al fine soprattutto di evitare l’ingresso nella bolla di nuovi giocatori che non fanno parte delle categorie del singolare e del doppio, limitando al massimo il rischio di possibili contagi. 

I tennisti iscritti al tabellone del doppio, in ordine di classifica ATP, potranno così sostituire i colleghi singolaristi costretti a ritirarsi dal primo turno della manifestazione, giocandosi la propria chance anche in singolare. Sarà una grande opportunità da sfruttare al meglio per i giocatori di doppio iscritti in tabellone agli Us Open.

Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy