Stefan Edberg: “Il mio miglior rivale è stato Boris Becker”

Stefan Edberg: “Il mio miglior rivale è stato Boris Becker”

Si racconta ai microfoni l’ex numero uno del mondo, e icona del tennis tra gli anni ’80 e ’90, ricordando gli avversari migliori della sua carriera. Tra tutti dedica una menzione di merito a Boris Becker, ma se avesse potuto scegliere un compagno per il doppio il prediletto sarebbe stato John McEnroe.

di Giuliana Cau

Il sei volte campione Slam Stefan Edberg ha commentato, per una testata inglese, le migliori rivalità della sua carriera. A tal proposito lo svedese ha detto: “La rivalità con Boris Becker è stata probabilmente la migliore; molto dura ma allo stesso tempo entusiasmante. Sono state 35 partite di cui molte perse, ma alcune memorabili. Ne ho avuta una importante anche con Mats Wilander, il mio connazionale, ma completamente diversa. Boris aveva un gioco più simile al mio, Mats no. Con loro ho disputato tantissime partite, ma non sono stati gli unici avversari per me. Ho affrontato Connors e McEnroe, ho giocato molti incontri con Sampras e Agassi. Loro erano una sorta di generazione dopo di me, quindi sono stato molto fortunato ad affrontarli e a vincerci, ogni tanto. Naturalmente non dimentico Ivan Lendl. Mi ritengo un privilegiato ad aver giocato negli anni ’80, è stato un grande momento per il tennis“. Stefan Edberg che, oltre ai sei major sopraccitati ha vinto in totale 42 tornei ed è stato numero uno del mondo per 72 settimane, ha inoltre parlato di come si prospetta la sua vita attuale: “La vita è bella oggi: viaggio un po’, ho alcune attività private e finanziarie, oltre a diverse proprietà. Questo è ciò che maggiormente mi tiene impegnato, ma coltivo interessi anche nel tennis, ovviamente. Continuo a giocare ogni volta che posso, adoro la racchetta e mi alleno all’incirca 2-3 volte a settimana quando sono a casa. Sono sessioni brevi, più o meno di 45 minuti, ma restano comunque un buon esercizio. Probabilmente è il modo migliore per restare in forma. Mi piace molto allenarmi e tenermi attivo, anche se ora resto più rilassato, affronto tutto in modo diverso“. Stefan Edberg, nel biennio 2014/2015, è stato l’allenatore di Roger Federer, sodalizio che ha fruttato al campione elvetico due finali a Wimbledon, una agli US Open e un’altra alle World Tour Finals, oltre alla vittoria di tornei importanti come Shanghai e Dubai. Al termine dell’intervista, è stato chiesto allo svedese chi avrebbe scelto come partner nel doppio dei sogni e il nativo di Västervik ha così risposto: “Forse John McEnroe, che è stato numero uno del mondo anche in doppio, e se dovessi scegliere i rivali dei miei sogni senza dubbio vorrei giocare contro i fratelli Bryan“.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Järryd n1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ciccio Formaggio - 8 mesi fa

    Era di una eleganza straordinaria. Ricordo la commozione su tutti i campi l’ultimo anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Isabella Fiorentini - 8 mesi fa

    Bravo e raffinato anche sul campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele Crisci - 8 mesi fa

    Giocatore “spettacolare” termine che purtroppo oggi viene associato a gente come Kyrios o peggio ancora…. gran Campione Edberg!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Claudio Salvini - 8 mesi fa

    Stefanello i Bryan li batte anche oggi da solo 😉 😛

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giuseppe Ricci - 8 mesi fa

    Sicuramente sull erba il suo Miglior rivale e stato Becker… in altre situazioni Ivan non gli ha fatto passare dei bei momenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giuliana Cau - 8 mesi fa

      Giuseppe Ricci anche Edberg ha fatto vedede i sorci verdi a Lendl. Gli ha rifilato certe scoppole memorabili, come agli US Open del 1991.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giuseppe Ricci - 8 mesi fa

      Certo diciamo che se la giocavano.. L h-h e 14 a 13 per Stefan… però ad esempio non si sono mai incontrati sulla Terra rossa …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maria Diomede - 8 mesi fa

    Il “principe” del tennis…giocatore elegante con un gioco a rete sublime

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Massimo Carbone - 8 mesi fa

    Una eleganza unica!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Leda Pandante - 8 mesi fa

    Edberg era un bravissimo giocatore , come mi piaceva quando giocava!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pietro Virzi - 8 mesi fa

    Compagno di doppio McEnroe…..Monsieur de Lapalisse non avrebbe potuto dir meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Edberg : gioco magnifico
    sempre a rete :
    Battuta, prima volee d’ approccio , seconda volee
    Chiusura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Claudio Salvini - 8 mesi fa

      uno spettacolo mai più visto su un campo da tennis… neanche sull’erba
      E lui lo faceva anche nel fango del RG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Claudio Salvini ESATTO!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Roberto Tamburrini - 8 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Sandra Cedrati - 8 mesi fa

    Adoravo Edberg manca

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy