Jamie Murray: “E’ fantastico che Andy possa essere con me a Washington”

Jamie Murray: “E’ fantastico che Andy possa essere con me a Washington”

In una recente intervista per la BBC Jamie Murray parla del ritorno in doppio con il fratello Andy per il City Open Washington e delle vacanze passate nella sua Scozia.

di Lorenzo Marini, @marinilorenzo21

“Sono molto contento e concentrato per il ritorno in doppio con Andy per il City Open Washington” così esordisce Jamie Murray che sceglie il fratello come compagno per via del forfait di Neal Skupski, impegnato negli USA. Jamie parla anche della gioia nel rivedere in campo il fratello: “Ero sempre alla ricerca di qualcuno con cui poter giocare a Washington, è fantastico che Andy possa esserci. Ha aspettato fino all’ultimo comunque per i vari test fisici e per avere l’ok per giocare. L’ultima partita giocata insieme fu nel 2016 in Coppa Davis, non ricordo bene però l’ultima che giocammo in un torneo normale che non siano Olimpiadi o Coppa Davis” afferma Jamie che parla anche dei loro allenamenti insieme: “In allenamento proviamo molte tattiche, strategie e posizionamenti da adottare poi in campo, Andy non è molto abituato a giocare in doppio ma ha tanta esperienza e ciò lo aiuterà, lo lascerò giocare come vorrà” dice lo scozzese che sicuramente avrà un vantaggio nel giocare insieme al fratello per via del legame tra loro: “I fratelli Bryan hanno vinto tanto insieme a causa del loro legame familiare e della miglior comunicazione che si ha”.

Jamie parla anche della stagione sul cemento che verrà che gli sta molto a cuore, impaziente di partire per gli USA: “Non vedo l’ora di tornare in campo con Neal Skupski, negli USA ci sono tanti tornei importanti. Purtroppo siamo usciti delusi da Wimbledon dato che abbiamo perso al primo turno, ma saremo una coppia di successo”. Parla anche delle vacanze nella costa occidentale della Scozia con la moglie Alejandra: “E’ stato bello lasciare un attimo le racchette e godersi un po’ della mia Scozia” conclude Jamie che tocca molti temi nella sua intervista e noi saremo felici di rivedere insieme in campo i due fratelli scozzesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy