Djokovic in scioltezza su Struff

Clamorosa vittoria di Coric su Tsitsipas

di Edoardo Iuretich, @Edo_the_real

In una giornata dominata dal Mannarino-gate si sono viste delle bellissime partite e del gran tennis. Partiamo però dalla vicenda che ha visto protagonista il francese che avrebbe dovuto affrontare Zverev già alle 20:30 (ore italiane) ed invece è potuto scendere in campo solo alle 23. Le notizie che rimbalzavano erano di un Mannarino positivo al Covid, poi di un Mannarino in lotta con le autorità per eliminare l’obbligo di quarantena per lui e i suoi compagni francesi, poi di un blocco del governatore Cuomo in quanto avrebbe dovuto osservare un isolamento totale. Insomma di tutto e di più ,anche perchè di giornalisti in loco, ce ne sono pochi e le notizie che arrivavano erano frammentate e fornite da fonti non troppo attendibili. Poi finalmente i due sono scesi in campo a seguito di questo comunicato della USTA.

Onestamente un comunicato non troppo chiaro e solo successivamente avremmo appreso dall’Equipe che il governatore di New York avrebbe espresso delle perplessità sulla sua partecipazione al torneo. Alla fine tutto si è risolto con un permesso speciale che ha consentito al francese di giocare.

Torniamo a parlare di tennis che è meglio e speriamo non ci siano più dei gialli del genere nei prossimi giorni. Ha vinto con  grandissima facilità il numero 1 del mondo Novak Djokovic contro il tedesco Struff. Partita veramente senza storia terminata 63 63 61 in un’ora e 43 minuti. Poco da dire sul match: un Djokovic centrato che non ha dato possibilità al numero 28 del seeding. Ben 34 colpi vincenti per Nole e 19 punti su 22 discese a rete.  Molto soddisfatto a fine partita :È stata davvero una buona prestazione da parte mia. Sono riuscito a leggere bene il suo servizio per tutta la partita. Ho trovato la mia strada, soprattutto dopo il primo set. Nel secondo e il terzo set ho avuto ottime sensazioni in campo “.

Il prossimo avversario sarà lo spagnolo Pablo Carreno Busta, vincente in tre set sul lituano Berankis: “Pablo è un giocatore molto solido. Restituisce molti colpi, quindi devo essere preparato per molti scambi. Sarà, senza dubbio, una partita impegnativa fisicamente e mentalmente. Speriamo che possa continuare con il buon livello che avevo stasera “

I precedenti ci dicono tre vittorie a zero per Nole, ma sarà certamente un match molto più complicato dell’ultimo.

Nello spicchio di Nole va sottolineata la netta vittoria di Goffin sul serbo Krajinovic in tre set. Si pensava ad un match equilibrato, ma il belga è stato impeccabile e ora ci sarà un bel quarto turno contro Denis Shapovalov. Partita incredibile quella vinta dal canadese contro l’americano Fritz che sopra due set a uno e 5 a 2 nel quarto non è riuscito a chiudere. Bisogna dare grandi meriti a Shapovalov che dal quel momento è stato veramente perfetto. Sicuramente un gran bel match di livello tecnico alto.

La partita più clamorosa però è arrivata a notte fonda, protagonsiti Stefanos Tsitsipas e Borna Coric. Ha vinto il croato ,non si sa come, 67 64 46 75 76 in 4h e 36. Forse la partita più incredibile vista negli ultimi anni nel circuito maschile. Il greco conduceva due set a uno e 5 a 1 nel quarto. Ha avuto sei match point e non li ha sfruttati, di cui tre consecutivi quando è andato a servire per il match. In paraticamente in tutti i match point ha commesso un errore gratuito. Coric ha infilato sei game di fila ed ha vinto il quarto set da 1-5 a 7-5. Nel quinto Tsitsipas è andato avanti di un break e poi nel tiebreak decisivo ha commesso due  doppi falli, dopo che ne aveva fatto uno nelle precedenti quattro ore e mezza. Psicodramma totale. Non c’è stata conferenza stampa in quanto il match è finito tardissimo,ma Tsitsipas su twitter ha scritto : “Si tratta probabilmente della cosa più triste e allo stesso tempo più divertente che mi sia mai capitata in carriera”. Si conferma un preoccupante trend per il campione in carica delle ATP Finals negli slam. Dopo la semifinale agli Australian Open 2019 un rendimento insufficiente per un top player : un ottavo, due terzi turni e due primi turni. Questa sconfitta farà molto male. Bisogna celebrare in ogni caso Borna Coric sembrato finalmente tornare su buoni livelli, magari non ancora quelli della cura Piatti del 2018, ma non troppo distante. Il 23enne di Zagabria ha dimostrato di avere sempre grande testa e cuore non mollando mai. Il tabellone non sarebbe affatto male dato che in ottavi trova Jordan Thompson, però  aver giocato dieci set in tre giorni e quasi 9 ore, a cui va aggiunta la nottata in bianco, sono un fardello troppo pesante probabilmente. Difficile possa presentarsi in condizioni decenti. Jordan Thompson ha un’occasione impensabile di fare un quarto di finale slam .

Ritorniamo a Mannarino. Alla fine si è giocato e Zverev ha vinto 67 64 62 62. Il tedesco è apparso disorientato all’inizio, ma poi ha giocato un buon tennis . A fine match è lo stesso francese a chiarire la situazione :“Ero pronto per scendere in campo intorno alle 14:30. Stavo per riscaldarmi con il mio allenatore. Il tour manager è venuto a parlare con me e mi ha spiegato la situazione : Il Dipartimento della Salute dello Stato di New York aveva preso il controllo di New York. Era New York che mi ha permesso di continuare a giocare con un nuovo protocollo domenica. Lo Stato ha preso il controllo perché ero stato esposto a un caso positivo, hanno commentato che avrei dovuto mettere in quarantena la mia stanza e non avrei dovuto scendere in campo .Mi hanno detto che stavano cercando di fare alcune chiamate per vedere se questa situazione si poteva risolvere. È stato fatto un grande sforzo: alla fine hanno rinviato la partita alle 17. Sascha ha accettato, il che è stato un grande gesto. Da lì sono successe molte cose. Posso solo ringraziare le persone che hanno insistito perché potessi giocare oggi,questo mi rende felice, anche se purtroppo ho perso “

Insomma è successo di tutto e di più , quello che conta ora è che Zverev in ottavi incontrerà lo spagnolo Davidovich Fokina che ha vinto un altro gran match contro il britannico Norrie. Partita che Norrie sembrava stesse prendendo in mano dopo aver vinto il secondo set e fatto il break ad inizio terzo set. Da lì però è stato un assolo del 21enne iberico di origine russa. 11 a 1 il parziale degli ultimi dodici game. Primi ottavi slam in carriera per lui ed attenzione perchè se gioca così anche Zverev potrebbe avere grossi problemi.

Non ci sarà il pubblico, sarà un torneo strano, ma ieri è successo veramente di tutto e tutto sommato è stata una grandissima giornata di tennis. Oggi speriamo lo sia per i nostri colori italiani con Berrettini opposto a Ruud e Caruso a Rublev. SEe vincessero entrambi avremmo un ottavo tutto italiano.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy