Il Master di fine anno, che storia!

Il Master di fine anno, che storia!

Le ATP World Tour Finals sono alle porte, dal 9 al 16 Novembre, sui campi indoor della O2 Arena a Londra, va in scena l’evento considerato il “Quinto Grande Slam” dell’anno.

di Yelena Apebe, @ApebeYele

“La Gente non capisce. Pensa che poiché il tennis viene giocato nei club sia uno sport da ricchi. Ma non ci vuole niente di più di una racchetta e di un cuore per praticarlo. Questo è ciò che fa grande uno sport come il tennis. E’ una grande prova di democrazia in azione. Io e te, amico, nell’arena. Solo io e te, baby. Non importa quanto denaro tu abbia, o chi sia tuo padre, o se hai studiato ad Harvard, o a Yale, o quale che sia. Soltanto tu e io.”   Pancho Segura.
Alla vigilia dell’appuntamento considerato il “Quinto Slam” dell’anno per importanza, ripercorriamo brevemente la storia delle ATP World Tour Finals, conosciute anche con il nome di Barclays ATP World Tour Finals, per ragioni di sponsor.

Si tratta di un evento senza eguali, i giocatori vengono divisi in due gruppi da quattro ed ogni tennista è chiamato ad affrontare tre round-robin match. Ogni membro deve quindi disputare un match contro gli altri tre componenti del gruppo a cui appartiene. In ogni gruppo, i due giocatori che si aggiudicano i risultati migliori accedono alle semifinali. A loro volta, i finalisti disputeranno il match conclusivo che ne determinerà il vincitore assoluto.

Nel caso di vittoria in tutti i match del torneo (3 round-robin, semifinale e finale), il vincitore si aggiudica 1500 punti Atp. I campioni in carica sono il neopapà Novak Djokovic, nella categoria del singolo, e David Marrero e Fernando Verdasco nel doppio.
nole 2013
verdasco
È bene ricordare che dal 1970 ad oggi l’evento ha subito continue evoluzioni, cambiando spesso sede, formula e persino nome.

Originariamente, il torneo era conosciuto come Masters Grand Prix e faceva parte del Grand Prix Tennis Circuit.

Nacque principalmente a causa di contrasti tra l’Itf (International Tennis Federation), a cui era affidata la gestione degli Slam, e l’Atp (Association of Tennis Professionals), che, con l’istituzione dei tornei Masters Series  stava mettendo in discussione l’importanza dei quattro tornei Majors e della stessa Itf.

Ne 1990, l’Atp sostituì il Masters Grand Prix con l’ ATP Tour World Championships, si trasferì da New York a Francoforte e vi accedevano i primi otto del ranking.

L’Itf creò a sua volta un evento di fine anno: la Grand Slam Cup. Il torneo si disputò annualmente dal 1990 al 1999 a Monaco di Baviera all’Olympiahalle, in Germania, sucampi indoor in sintetico. Contrariamente all’ATP Tour World Championships, vi partecipavano i 16 tennisti che durante l’anno avevano ottenuto i migliori risultati nei 4 tornei del Grande Slam.

Inizialmente l’evento veniva disputato durante il mese di dicembre, successivamente, nel 1997, venne spostato tra fine settembre/inizio ottobre per cercare di trovare un punto d’incontro con i giocatori che chiedevano di accorciare un po’ la stagione, già troppo lunga e stancante. Inoltre, fu solo nel 1998 che il torneo si estese anche alle donne.

Al vincitore spettava il montepremi più alto fra tutti i tornei di tennis esistenti al mondo, 2 milioni di dollari americani e la sola partecipazione ne assicurava 100 mila. In più, secondo le regole, se il torneo fosse stato vinto da un giocatore che aveva già trionfato in un torneo dello Slam nello stesso anno, avrebbe ricevuto un bonus di un ulteriore milione di dollari.

La Grand Slam Cup non era riconosciuta dall’Atp, di conseguenza, i tennisti partecipanti non ottenevano punti utili per il ranking mondiale e l’evento non veniva nemmeno menzionato come Titolo ufficiale nella carriera dei partecipanti come accade per i tornei di esibizione. Solo dopo la sospensione del torneo nel 1999, la Association Tennis Professionals decise di conferirne l’ufficialità.

Il 9 dicembre del 1999,  l’Atp e l’Itf arrivarono ad un compromesso e la Grand Slam Cup venne inglobata al torneo dell’ATP Masters Cup, che si teneva annualmente in Germania.

Tra le migliori partite si ricorda la semifinale del 1993, in cui Sampras fu sconfitto da Petr Korda al quinto set per 13-11. Quest’ultimo riuscì , sotto gli occhi increduli dell’intero pubblico, ad aggiudicarsi il montepremi sconfiggendo in una dura lotta il campione in carica Michael Stich per 11-9 nel quinto set.

Albo d’Oro ATP Finals (Grand Slam Cup non contemplata)

Year
Winner
Runner-Up
Final Score
City

2013
Novak Djokovic
Rafael Nadal
6-3, 6-4
London, U.K.

2012
Novak Djokovic
Roger Federer
7-6(6), 7-5
London, U.K.

2011
Roger Federer
Jo-Wilfried Tsonga
6-3, 6-7(6), 6-3
London, U.K.

2010
Roger Federer
Rafael Nadal
6-3, 3-6, 6-1
London, U.K.

2009
Nikolay Davydenko
Juan Martin Del Potro
6-3, 6-4
London, U.K.

2008
Novak Djokovic
Nikolay Davydenko
6-1, 7-5
Shanghai, China

2007
Roger Federer
David Ferrer
6-2, 6-3, 6-2
Shanghai, China

2006
Roger Federer
James Blake
6-0, 6-3, 6-4
Shanghai, China

2005
David Nalbandian
Roger Federer
6-7(4), 6-7(11) 6-2, 6-1, 7-6(3)
Shanghai, China

2004
Roger Federer
Lleyton Hewitt
6-3, 6-2
Houston, U.S.A.

2003
Roger Federer
Andre Agassi
6-3, 6-0, 6-4
Houston, U.S.A.

2002
Lleyton Hewitt
Juan Carlos Ferrero
7-5, 7-5, 2-6, 2-6, 6-4
Shanghai, China

2001
Lleyton Hewitt
Sebastien Grosjean
6-3, 6-3, 6-4
Sydney, Australia

2000
Gustavo Kuerten
Andre Agassi
6-4, 6-4, 6-4
Lisbon, Portugal

1999
Pete Sampras
Andre Agassi
6-1, 7-5, 6-4
Hanover, Germany

1998
Alex Corretja
Carlos Moya
3-6, 3-6, 7-5, 6-3, 7-5
Hanover, Germany

1997
Pete Sampras
Yevgeny Kafelnikov
6-3, 6-2, 6-2
Hanover, Germany

1996
Pete Sampras
Boris Becker
3-6, 7-6(5), 7-6(4), 6-7(11), 6-4
Hanover, Germany

1995
Boris Becker
Michael Chang
7-6(3), 6-0, 7-6(5)
Frankfurt, Germany

1994
Pete Sampras
Boris Becker
4-6, 6-3, 7-5, 6-4
Frankfurt, Germany

1993
Michael Stich
Pete Sampras
7-6(3), 2-6, 7-6(7) 6-2
Frankfurt, Germany

1992
Boris Becker
Jim Courier
6-4, 6-3, 7-5
Frankfurt, Germany

1991
Pete Sampras
Jim Courier
2-6, 7-6(5), 6-3, 6-4
Frankfurt, Germany

1990
Andre Agassi
Stefan Edberg
5-7, 7-6(5), 7-5, 6-2
Frankfurt, Germany

1989
Stefan Edberg
Boris Becker
4-6, 7-6(6), 6-3, 6-1
New York, U.S.A.

1988
Boris Becker
Ivan Lendl
5-7, 7-6(5), 3-6, 6-2, 7-6(5)
New York, U.S.A.

1987
Ivan Lendl
Mats Wilander
6-2, 6-2, 6-3
New York, U.S.A.

1986
Ivan Lendl
Boris Becker
6-4, 6-4, 6-4
New York, U.S.A.

1985
Ivan Lendl
Boris Becker
6-2, 7-6(4), 6-3
New York, U.S.A.

1984
John McEnroe
Ivan Lendl
7-5, 6-0, 6-4
New York, U.S.A.

1983
John McEnroe
Ivan Lendl
6-3, 6-4, 6-4
New York, U.S.A.

1982
Ivan Lendl
John McEnroe
6-4, 6-4, 6-2
New York, U.S.A.

1981
Ivan Lendl
Vitas Gerulaitis
6-7(5), 2-6, 7-6(6), 6-2, 6-4
New York, U.S.A.

1980
Bjorn Borg
Ivan Lendl
6-4, 6-2, 6-2
New York, U.S.A.

1979
Bjorn Borg
Vitas Gerulaitis
6-2, 6-2
New York, U.S.A.

1978
John McEnroe
Arthur Ashe
6-7(5), 6-3, 7-5
New York, U.S.A.

1977
Jimmy Connors
Bjorn Borg
6-4, 1-6, 6-4
New York, U.S.A.

1976
Manuel Orantes
Wojtek Fibak
5-7, 6-2, 0-6, 7-6(1) 6-1
Houston, U.S.A.

1975
Ilie Nastase
Bjorn Borg
6-2, 6-2, 6-1
Stockholm, Sweden

1974
Guillermo Vilas
Ilie Nastase
7-6(6), 6-2, 3-6, 3-6, 6-4
Melbourne, Australia

1973
Ilie Nastase
Tom Okker
6-3, 7-5, 4-6, 6-3
Boston, U.S.A.

1972
Ilie Nastase
Stan Smith
6-3, 6-2, 3-6, 2-6, 6-3
Barcelona, Spain

1971
Ilie Nastase

Round-Robin
Boston, U.S.A.

1970
Stan Smith

Round-Robin
Barcelona, Spain

Lo scorso mese di ottobre, a distanza di ormai 15 anni, è stata proprio una regola scaturita dall’ accordo tra  Atp e Itf  a preoccupare lo scozzese Andy Murray.

Infatti, come ha spiegato Riccardo Bisti su www.tennisbest.com sarebbe potuto accadere che Andy Murray venisse escluso dal Master in favore di Marin Cilic, vincitore dell’ultima edizione di US Open. Tutto per una regola radicata nel passato, non lontanissimo, ma nemmeno recentissimo. La regola prevede tuttora che accedano al Master non più i primi otto del Ranking ATP, ma i primi sette più il vincitore Slam meglio piazzato, compreso tra l’ottava e la ventesima posizione.

Nel suo articolo Bisti spiega che non sarebbe stata la prima volta se si fosse verificata una situazione simile. Anzi, il “fattaccio” si era già verificato per ben quattro volte ( anche se concretizzato solo tre):

2001 – Goran Ivanisevic corona il sogno di vincere Wimbledon. Chiude la stagione al numero 13 ATP, ma il regolamento gli consente di giocare il Masters a Sydney a dispetto di Marat Safin, ottavo. Il croato batte Kuerten ma perde da Ferrero e Kafelnikov, uscendo nel girone.

 2002 – L’annus horribilis del tennis moderno. Tre dei quattro vincitori Slam non chiusero tra i primi otto. Fu premiato il campione di Parigi Albert Costa (n.11), che vinse una partita contro Safin ma uscì ugualmente nel girone. Nell’altro gruppo, Thomas Johansson (vincitore dell’Australian Open e n. 14 ATP) sostituì Agassi dopo la prima giornata e perse entrambe le partite. Pete Sampras, 13esimo, aveva già deciso di ritirarsi ma non l’aveva ancora annunciato.

 2004 – Gaston Gaudio vinse una clamorosa edizione di Roland Garros e andò a Houston da numero dieci, scippando il posto nientemeno che ad Andre Agassi. Non vinse neanche un set, chiudendo con un bilancio di 17 game vinti e 37 persi.

 2005 – Marat Safin, undicesimo, avrebbe potuto riprendersi il posto che quattro anni prima gli aveva scippato Goran Ivanisevic, ma fu costretto al forfait per un infortunio (aveva giocato un solo torneo dopo Wimbledon). Nell’edizione delle rinunce, pescarono David Nalbandian, 12esimo, che vinse il torneo al termine di una grande finale contro Roger Federer.”

bbbbb

Finalmente, lunedì 3 novembre, dopo il periodo che ha fatto restare tutti con il fiato sospeso, sono stati sorteggiati i gironi delle ATP World Tour Finals di Londra, che si terranno alla O2 Arena. Unico evento, insieme alle WTA Finals, in cui i futuri vincitori non dovranno necessariamente vincere tutti i match per aggiudicarsi il Titolo. Ci auguriamo che lo spettacolo sia assicurato e che i contendenti, non solo diano il massimo per se stessi e per il pubblico, ma che ci tengano letteralmente incollati al divano davanti a match mozzafiato.

Che lo spettacolo abbia inizio!!!!

SINGOLO:

GRUPPO A

Novak Djokovic
Stan Wawrinka
Tomas Berdych
Marin Cilic

GRUPPO B

Roger Federer
Key Nishikori
Andy Murray
Milos Raonic

DOPPIO:

GRUPPO A
Bryan & Bryan
Peya & Soares
Rojer & Tecau
Kubot & Lindstedt

GRUPPO B
Nestor & Zimonjic
Benneteau & Roger-Vasselin
Granollers & Lopez
Dodig & Melo

Fonti:
www.tennis.it
www.tennisbest.it
www.wikipedia.org
www.supereva.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy