La letterina di Johanna Konta al 2016

La letterina di Johanna Konta al 2016

La prima tennista britannica, n. 10 al mondo, ha scritto un pensiero dedicato al suo “anno stupendo”, nel quale è riuscita a diventare una top-player.

Di solito i bilanci dell’anno appena concluso si fanno a fine dicembre. Quando però si parla di stagione tennistica, finita da poco con il termine del Master B di Zhuhai, le cose cambiano. Johanna Konta, classe 1991, ha così pensato di pubblicare sui suoi social una piccola letterina in cui ringrazia il 2016 per gli straordinari risultati che ha raggiunto, permettendole di chiudere l’anno alla decima posizione mondiale:

Cwn_QpfXUAI9C8Y

UN 2016 DA INCORNICIARE – A inizio stagione Konta era n. 48 del ranking Wta. Il primo vero exploit è agli Australian Open, dove batte fra le altre la statunitense Venus Williams e la russa Ekaterina Makarova, prima di venire sconfitta in due set lottati contro la futura campionessa Angelique Kerber. Fa bene sul cemento americano (ottavi a Indian Wells e quarti a Miami) e dopo una parentesi non esaltante su terra e su erba, ritorna alla grande a luglio sul cemento americano di Stanford, dove vince il suo primo titolo in carriera battendo Dominika Cibulkova e poi Venus Williams in finale. Colleziona i quarti a Montréal e alle Olimpiadi di Rio de Janeiro (fermata di nuovo da Angie Kerber), poi ottavi agli Us Open, ancora quarti a Wuhan (battuta dalla Kvitova) e poi la finale a Pechino, persa in tre set contro Agnieszka Radwanska. Il suo ultimo torneo è stato il Master B di Zhuhai, dove è stata battuta in semifinale dall’ucraina Elina Svitolina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy