Tennis Scommesse: In Spagna arrestata una banda che truccava incontri

Tennis Scommesse: In Spagna arrestata una banda che truccava incontri

Tennis Scommesse ancora alla ribalta, sgominata un’organizzazione dedita a truccare incontri per ottenere guadagni illeciti

di Alex Bisi, @AlexBillyBisi

E’ stata battezzata Operacion Bitures, l’azione guidata dalla Guardia Civil spagnola che ha fruttato 14 arresti e 40 indagati eliminando un’organizzazione che otteneva guadagni illeciti truccando incontri in circuiti minori.

Secondo le indagini, a capo di tutto ci sarebbe un mafioso di origine armena tale Melkumyam residente a Valencia; il gruppo sarebbe specializzato nelle scommesse sportive ma non disdegnava trafficare con droga, tabacco, furti, riciclare ed estorcere denaro.

Come è risaputo il tennis è terreno fertile per le scommesse illecite, Melkumyan si era concentrato sui tornei di livello più basso contattando alcuni giocatori avendo in Marc Fornell-Mestres il cardine del suo parco atleti.

Marc-Fornell-Mestres-scandinavian-tennis-agency-896x1024Spagnolo, 36 anni, attualmente numero 438 Atp con un best ranking come numero 167 in doppio e 236 in singolare, con oltre 1500 incontri all’attivo e amico di David Marrero, nome uscito più volte in altre indagini sul tennis scommesse.

Secondo El Confidencial altri giocatori avrebbero fatto parte del gruppo, Marcos Giraldi, Jordi Marsé Virdi e Marcos Torralbo-Albos impegnati ad aggiustare i loro incontri e a reclutare altri giocatori disposti ad entrare nel “team”.

Le possibilità di guadagno erano molto alte: si parla di 1000€ per un break subito e di 5000 per un singolo match con una rete di guadagni stimata attorno ai 2 milioni di euro.

Le operazioni si svolgevano per lo più sul mercato spagnolo, azione al quanto inusuale considerando che il mercato asiatico è il preferito per questo genere di attività; venivano utilizzati account rubati (o comprati) a cittadini spagnoli in modo da poter aver più conti disponibili e sfuggire ai controlli riguardanti i movimenti e i prelievi di somme di denaro importanti.

Il circuito di pagamento più utilizzato era Skrill, una sorta di Paypal meno famoso, i soldi venivano poi riciclati in altre attività.

Fornell pare fosse il protagonista principe, all’inizio truccava i suoi incontri utilizzando dei prestanome che scommettevano in sua vece riciclandosi poi in reclutatore appena avuto il sentore che qualcuno lo tenesse sott’occhio.

Nei prossimi giorni verrà interrogato assieme al capo banda armeno e ad altre sette persone arrestate, secondo le indagini i tennisti non avevano solamente un guadagno fisso ma una percentuale sulle scommesse.

Fornell in carriera ha guadagnato un montepremi, tra singolo e doppio, che si attesta attorno ai 235mila dollari, facile anche se eticamente non condivisibile, cadere in tentazione.

 

 

 

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Ollari - 2 settimane fa

    Cristiano Pasciuti sssssssssssssss

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cristiano Pasciuti - 2 settimane fa

    i break nelle donne sono la miglior fonte di guadagno , possono truccare quello che vogliono ma con schemi semplici si vince

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy