ATP e WTA: i tornei della settimana

ATP e WTA: i tornei della settimana

Ancora appuntamento sulla terra con Estoril, Monaco di Baviera e Istanbul per il circuito maschile e Praga, Rabat e Anning per quello femminile

di Filippo Gallino, @Pheeling7

Tanti azzurri in campo la prossima settimana, tanti top player nei primi posti del seeding, nonostante gli imminenti tornei più quotati di Madrid e Roma. Cosa aspettarci dalla terra dei prossimi giorni?

ESTORIL – Nell’ATP 250 portoghese sarà Kevin Anderson la testa di serie numero uno, che non abbiamo ancora visto all’opera sul rosso quest’anno. Pablo Carreno Busta dovrà difendere il titolo da numero due del seeding. E’ il torneo più adatto agli spagnoli per proseguire dopo Monte Carlo e Barcellona e prima di Madrid, sia come clima che come condizioni di gioco. Negli ultimi due anni infatti, sono stati due iberici a conquistare il titolo, Nicolas Almagro nel 2016 e, appunto, Carreno Busta la scorsa stagione. Ci sarà anche Stefanos Tsitsipas, che proverà a proseguire il suo incredibile stato di forma: davanti a lui ci sarà l’esperto Pablo Andujar, vincitore a Marrakech, che usufruirà del meccanismo del protected ranking. L’unico italiano in tabellone potrebbe essere Simone Bolelli, che ha sconfitto Felix Auger-Aliassime in qualificazione e si appresta ad affrontare il match decisivo contro Jaume Munar.

MONACO – Sarà Sascha Zverev (da campione in carica) a capeggiare il tabellone dell’ATP 250 di Monaco di Baviera, in cui sarà presente anche il nostro Fabio Fognini, impegnato in un primo turno contro Marco Cecchinato, fresco vincitore del primo titolo a Budapest. 11 i tedeschi in tabellone in un torneo di tradizione, vinto 8 volte da un giocatore di questa nazione (soltanto tre edizioni se le è aggiudicate Philipp Kohlschreiber, presente anche quest’anno), ma che spesso ha riservato sorprese: come dimenticare, ad esempio, l’edizione 2014 in cui il favoritissimo Fognini fu sconfitto in finale da Martin Klizan. Le altre teste di serie saranno, in ordine, Roberto Bautista Agust, Diego Schwartzman e Hyeon Chung.

ISTANBUL – Presente nel circuito ATP da soli 3 anni, il torneo di Istanbul ospiterà ancora una volta il miglior tennis del circuito. Marin Cilic sarà testa di serie numero uno, mentre Damir Dzhumur la numero due, dall’altra parte del tabellone. Il nostro Andreas Seppi è il numero tre del seeding, con Aljaz Bedene a chiudere il gruppo delle teste di serie che usufruiranno di un bye. Gli italiani non si fermano qui ci saranno anche Paolo Lorenzi, impegnato contro la wild card di casa Cem Ilkel; Matteo Berrettini, che giocherà contro Taro Daniel al primo turno; e Thomas Fabbiano, che dovrà vedersela con Mikhail Youzhny. Il torneo è stato vinto da tre giocatori diversi nelle passate edizioni: la prima, storica, se l’è aggiudicata Roger Federer grazie ad una wild card, poi Diego Schwartzman nel 2016 e proprio Marin Cilic lo scorso anno.

RABAT – Edizione ricchissima quella di questa stagione per quanto riguarda il WTA International di Rabat, in Marocco: Elise Mertens guiderà il tabellone principale assieme a Dominika Cibulkova dall’altra parte. E poi Bacsinszky, Babos, Martic e molte altre giocatrici di alto livello al Riad Club. Ci sarà anche Sara Errani, impegnata in un primo turno ostico contro la kazaka Zarina Diyas. La tradizione azzurra è positiva qui, per ben due edizioni consecutive, nel 2011 e nel 2013, hanno sollevato il trofeo giocatrici italiane: prima Alberta Brianti e poi Francesca Schiavone. Il livello è comunque molto alto: negli ultimi tre anni è stato vinto da Elina Svitolina, Timea Bacsinszky e Anastasia Pavlyuchenkova.

PRAGA – Doveva esserci Karolina Pliskova, ma all’ultimo ha rinunciato. Non mancherà comunque una beniamina di casa come Petra Kvitova, favoritissima per la vittoria del WTA International di Praga. Presenti anche la finalista di Indian Wells, Daria Kasatkina, e l’australiana Daria Gavrilova. Le italiane presenti saranno al massimo due: una, sicura, è Camila Giorgi, che giocherà un primo turno di altissimo livello contro Barbora Strycova, in cui dovrà trovarsi contro tutto il pubblico; l’altra è Jasmine Paolini, che dovrà però superare un ultimo turno di qualificazione non proprio semplice contro la tedesca Lottner. Deborah Chiesa, invece, non è riuscita ad accedere al terzo turno di qualificazione, fermandosi al secondo contro Martincova.

ANNING – Spostandoci in Asia, ultimo ma non meno importante è il WTA125 di Anning in Cina, per la prima volta nel circuito femminile. Tantissime giocatrici asiatiche in tabellone: le teste di serie non possono che essere Shuai Peng e Yafan Wang, rispettivamente numero due e quattro cinesi. Nessuna italiana in tabellone, ma le sfide interessanti ci saranno già dal primo turno: tra Kostic e Wickmayer, per esempio, sarà battaglia fin da subito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy