Atp Stoccolma/Mosca: esordio vincente per Fognini e Seppi

Atp Stoccolma/Mosca: esordio vincente per Fognini e Seppi

In Svezia nessun problema per il ligure contro Jaziri, mentre in Russia l’altoatesino si sbarazza di Vesely. Niente da fare invece, per Fabbiano e Giannessi.

Giornata con folta presenza italiana agli Atp di Stoccolma e Mosca, e bilancio (per ora) in parità tra vittorie e sconfitte.

FOGNA C’È – Buona la prima per il ligure, che elimina il tunisino Jaziri in 1 ora e 14 minuti di gioco. Partenza in salita per Fabio, che concede subito il break all’avversario e si dimostra falloso al servizio. Fognini però, sale di tono e riprende l’avversario sul 4-4, entrando definitivamente in partita. L’azzurro sfrutta il momento e con un gran game in risposta si prende il set quando il tiebreak si profilava all’orizzonte. Letale Fognini nelle due occasioni concesse dall’avversario e bravo a non perdere la concentrazione dopo un avvio difficile. Nel secondo non c’è molta storia. Fogna trova subito il break, mettendo set e partita sui binari voluti. Jaziri non trova le contromisure per rimettere in piedi il match e anzi, cede ancora la battuta nel sesto gioco. Fabio si invola verso la vittoria, firmata con un game a zero e si guadagna la sfida agli ottavi contro uno tra Leonardo Mayer e la wild card locale Elias Ymer.

BRAVO SEPPI – Bella vittoria per l’altoatesino, che a Mosca si sbarazza in due set di Jiri Vesely, numero 63 del mondo. Seppi comincia male il match, perdendo il servizio nel game d’apertura. Il 33enne di Bolzano però, comincia presto a macinare tennis e impatta il punteggio sul 2-2. L’azzurro ora gioca bene al servizio e colleziona diversi aces (saranno 6 a fine set), mentre il ceco si dimostra insicuro. Seppi concede il bis strappando di nuovo la battuta all’avversario e quando serve per il set non trema: 1-0. Il secondo segue un po’ la falsariga del primo, con l’altoatesino che gioca preciso e Vesely ancora titubante in battuta. Seppi è chirurgico nel sfruttare due occasioni per concretizzare altrettanti break, ma la gara finisce anzitempo perché il ceco si ritira. Bella prova dell’italiano, che batte nettamente un giocatore che lo precede di 25 posti nel ranking, al netto di qualche suo problema fisico. Agli ottavi sfiderà Kohlschreiber.

FABBIANO E GIANNESSI SUBITO OUT – Finisce subito la corsa di altri due azzurri. A Mosca Thomas Fabbiano cede in 3 set al bosniaco Damir Dzumhur, numero 38 del mondo e sesto favorito del torneo russo. Nel primo set, dopo qualche game equilibrato, è il pugliese a perdere la battuta. Fabbiano ha subito l’opportunità di rifarsi, ma Dzumhur salva l’unica palla break concessa nel parziale e si invola verso la conquista del set. Nel secondo la partita cambia. L’azzurro gioca bene mentre il bosniaco non ne azzecca più una. Il risultato? Bagel in 25 minuti in favore di Fabbiano e 1-1 nel conto dei set. Thomas sembra avere l’inerzia dalla sua, ma nel parziale decisivo arriva la reazione di Dzumhur. Il giustiziere di Fognini nella finale di San Pietroburgo trova il break quasi subito e non concede più nulla, chiudendo l’incontro in 1 ora e 34 minuti.
Esordio amaro anche per Alessandro Giannessi, sconfitto a Stoccolma da Jeremy Chardy. Primo set senza storia, col francese che non lascia neanche un game all’italiano. Nel secondo Giannessi reagisce e ne esce una partita equilibrata, che si decide dunque negli ultimi game. Chardy si procura tre match point in risposta, ma il ligure riesce a salvarsi. Epilogo solo rimandato perché nel turno successivo il francese allunga sul 15-40 e la rimonta di Giannessi questa volta non si concretizza.

Atp Mosca – primo turno

D. Dzumhur b. T. Fabbiano 6-3 0-6 6-2
L. Rosol b. K. Kravchuk 4-6 6-3 7-6(3)
R. Dutra Da Silva b. E. Donskoy 6-3 7-5
A. Seppi. b. J. Vesely 6-3 4-1 rit.

Atp Stoccolma – primo turno

J. Chardy b. A. Gianessi 6-0 7-5
Y. Sugita b. D. Istomin 1-6 6-3 7-6(4)
F. Fognini b. M. Jaziri 7-5 6-1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy