Grande Nishikori, Barcellona è sua

Grande Nishikori, Barcellona è sua

Barcellona. Il torneo delle sorprese è di Kei Nishikori, sconfitto in finale Giraldo. Un successo che vale al giapponese il numero 12 nel ranking.

Barcellona, Spagna. Nella settimana delle sorprese e delle grandi eliminazioni, a partire da Ferrer, il ritiro di Fognini, ma soprattutto l’uscita prematura di Rafael Nadal, sconfitto nei quarti di finale da Almagro, a spuntarla e conquistare il torneo è il giapponese Kei Nishikori, al suo quinto trionfo in carriera, che spezza il sogno di Santiago Giraldo, autore in ogni caso di uno straordinario torneo.

In quel di Barcellona non è la finale prevista, quella che gli organizzatori si aspettavano, con Santiago Giraldo che sfida Kei Nishikori, cercando di ribaltare il pronostico per l’ennesima volta durante questa settimana e l’inizio del match sembra essere dalla sua parte. Infatti, Giraldo tiene a 30 il suo primo servizio e costringe subito ai vantaggi il giapponese, il quale, dopo numerose parità, è costretto a cedere il servizio, con il colombiano che si porta sul 2-0. La reazione di Nishikori però non si fa attendere e arriva l’immediato contro break, seguito immediatamente dalla conferma del servizio di Kei, che impatta il parziale sul 2-2.

Al servizio Giraldo comincia subito a subire, concedendo altre due palle break al suo avversario, che non sfrutta la prima, ma manda a segno la seconda, conquistando il secondo break consecutivo e portandosi a condurre 3-2 e servizio.
Il primo parziale è praticamente finito qui, visto che Nishikori non fatica affatto a tenere i propri turni di battuta, mentre Giraldo non riesce più a tenerli, consegnandosi all’avversario per sei giochi a due.

Vista e considerata la tempra di combattente del colombiano, era lecito aspettarsi una reazione, che però non arriva, dato che Nishikori annulla due palle game a Giraldo e poi conquista il break, confermato nel gioco successivo. Serie di 8 giochi consecutivi e 2-0 anche nel secondo set, dopo la conquista del primo.
Giraldo riesce a tenere finalmente il suo servizio, forzando anche una palla break nel turno di battuta del giapponese, annullata dallo stesso, che da quel momento in poi non faticherà più nei propri turni di battuta, breakkando Giraldo nel successivo e andando a conquistare appunto la quinta vittoria in carriera, che da domani lo porterà al dodicesimo posto nel ranking ATP.
Per Giraldo, fino a oggi numero 65 del mondo, una settimana stratosferica, da sogno, e il guadagno di 18 posizioni in classifica, fino al numero 47.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy