Laver Cup, day 2: Kyrgios rimonta Berdych e regala due punti al Team World

Laver Cup, day 2: Kyrgios rimonta Berdych e regala due punti al Team World

Dopo un’ora e quarantasei minuti di gioco è Nick Kyrgios ad uscire vincitore dalla sfida tra bombardieri di questa seconda giornata della Laver Cup. Europa sempre in vantaggio per 7 punti a 3.

di Pierluigi Serra, @pierluigi_serra

Il Team World, dopo il successo nel doppio di ieri sera, vince la sua seconda partita e lo fa grazie a Nick Kyrgios, che, in una partita caratterizzata dal dominio dei servizi, ha la meglio sul ceco Tomas Berdych.

Nel primo set, tuttavia, è proprio il ceco a partire meglio; Berdych, infatti, strappa immediatamente la battuta ad un Kyrgios piuttosto distratto e impreciso e, sfruttando al massimo un esaltante rendimento al servizio, riesce a difendere il break di vantaggio fino alla fine del parziale, che Berdych vince per sei giochi a quattro.

Il secondo set è caratterizzato, ancor più del primo, dall’assoluto dominio del giocatore al servizio, sia Berdych che Kyrgios, infatti, mantengono delle percentuali spaziali in battuta (mai sotto all’80% di punti vinti con la prima in tutta la partita) e, nonostante il ceco, molto concentrato e centrato, sembri sempre sul punto di poter rompere gli equilibri, il set si trascina fino al tie-break. Qui, inaspettatamente, è proprio Kyrgios a salire vertiginosamente di livello e, spinto dal tifo della rumorosa panchina del Team World, il giovane australiano, è bravo a sfruttare il primo set point e a portare la partita al terzo e decisivo set.

L’inerzia della partita sembra essersi definitivamente spostata dalla parte dell’australiano, che, infatti, sfruttando con grande cinismo il passaggio a vuoto di Berdych, riesce a chiudere il super tie break e la partita 10-6.

In virtù di questo risultato, il Team World accorcia le distanze sul Team Europa, per un punteggio complessivo di 7-3 in favore della squadra capitanata da Björn Borg.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy