Nick Kyrgios, stangata dall’ATP! E si scusa con i fans

Nick Kyrgios, stangata dall’ATP! E si scusa con i fans

L’australiano viene punito con una sanzione di 25.000 dollari dopo la partita contro Zverev a Shanghai ed invia un comunicato scusandosi con gli spettatori del torneo.

Nick Kyrgios non ha aspettato più di un minuto a pubblicare un comunicato sui social in cui ha chiesto scusa e ha accettato la sanzione che gli ha destinato l’ATP dopo il suo imbarazzante spettacolo a Shanghai. L’organismo diretto da Chris Kermode ha deciso di punire l’australiano con 25.000 dollari e otto settimane fuori dai campi di tennis (tre se accetta il trattamento psicologico).

CHE PUNIZIONE PER NICK –  “Dopo la decisione dell’ATP di oggi, vorrei approfittare di questa opportunità per scusarmi ancora per l’accaduto di Shanghai. La stagione è stata lunga e ho lottato contro diversi infortuni, oltre che avuto diversi disagi durante l’ultimo periodo” – ha cominciato il giovane tennista australiano nel suo comunicato – “Il tour asiatico è stato particolarmente duro dopo la settimana di Tokyo, finita con la vittoria. Ho viaggiato per tutto il continente e il mio corpo, fisicamente e mentalmente, ha detto basta a Shanghai. Questo non è un alibi e sento di dover chiedere scusa agli spettatori del torneo e di tutte le parti del mondo, così come a tutta l’organizzazione del torneo cinese, che ha svolto un lavoro incredibile.”

“AMO I MIEI FANS” – Kyrgios ha poi voluto ribadire l’importanza che hanno gli spettatori nel mondo del tennis: “Io so quanto siano importante i fans nel nostro sport e, personalmente, adoro l’interazione con loro nelle diverse città del mondo in cui si svolge il circuito di tennis. Sono una persona che dedica un’enorme quantità di tempo ai suoi seguaci perchè amo e apprezzo il loro appoggio. L’energia che mi danno è il motivo che mi spinge ad andare avanti e a giocare il mio miglior tennis.”

LONDRA ADDIO – L’australiano si è mostrato triste per non aver potuto continuare la lotta per un posto nel Masters di fine anno a Londra: “Sono dispiaciuto che il mio anno sia terminato in questo modo, così non avrò l’opportunità di ambire alle Finals di Londra, era un obiettivo molto importante per me. Capisco e rispetto la decisione dell’ATP e voglio utilizzare questo tempo libero per migliorare dentro e fuori dal campo. Parlo sul serio e non vedo l’ora di tornare nel 2017.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy