Toni Nadal: “Mi sorprende che Rafa abbia vinto così tante volte a Monte Carlo”

Toni Nadal: “Mi sorprende che Rafa abbia vinto così tante volte a Monte Carlo”

Lo zio del numero uno del mondo analizza l’ultima vittoria del nipote e avvisa: “Ci sono molti giocatori che possono batterlo sulla terra.”

di Filippo Gallino, @Pheeling7

Non lo segue più da vicino, ma Toni Nadal non si perde un match di suo nipote. Questo fine settimana, a Monte Carlo, Rafael Nadal si è laureato campione per l’undicesima volta e suo zio ha analizzato nel programma radio spagnolo El Transistor di Onda Cero le impressioni che questo trionfo gli ha dato.

Mi sorprende che abbia potuto vincere tante volte a Monte Carlo. Ricordo altri giocatori come Bjorn Borg, imbattibile sulla terra battuta, che fu in grado di vincere tre volte a Monte Carlo e sei volte al Roland Garros. Quello che ha fatto Rafa è sorprendente. Gli ho parlato e anche lui è sorpreso, non immaginava di vincere così tanto.” – afferma Toni in radio.

Poi la differenza tra il vederlo dal campo e vederlo dal divano: “Lo seguo alla televisione, allo stadio si vede meglio ma si soffre meno. La verità è che non mi piace così tanto vederlo in TV, dal campo c’è sempre quella tensione che scalda e rende la situazione più ansiogena.

Ancora una volta la stagione sulla terra comincia con il nome di Rafa nell’albo del vincitore, ma lo zio avvisa che non è tutto rosa e fiori: “C’è sempre qualcuno che può batterti. Il livello di Rafa a Monte Carlo è stato molto alto, sconfiggendo gente come Zverev, Thiem, Dimitrov e Nishikori. Mi sorprende la maniera in cui ha vinto, ma ovviamente qualcuno che ti batte ci può essere sempre. Anche a Barcellona ha un tabellone molto duro con un ipotetico scontro con Novak Djokovic nei quarti. E’ sempre un rivale pericolosissimo e anche se si gioca sulla terra le possibilità sono 50-50.“, avverte lo zio.

Nonostante abbia vinto il 31esimo Masters 1000, abbia mantenuto la posizione numero 1, può ancora migliorare. Secondo Toni, questi sono obiettivi secondari: “Non credo che Rafa andrà a Barcellona pensando di mantenere il numero uno del ranking, lui andrà perchè vuole ripetere il successo dello scorso anno. La classifica è solo una conseguenza del giocare bene.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simona Torchia - 6 mesi fa

    O zio …adesso non gufare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Roberta Gatti - 6 mesi fa

    Quest’uomo mi è sempre stato antipatico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Salvatore Bunone - 6 mesi fa

    Non dire cazzate Toni lo sai meglio di noi che è il numero uno assoluto sul rosso specialmente Montecarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Francesco Bonavita - 6 mesi fa

    Andrea Bonavita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Bonavita - 6 mesi fa

      Benito Apolo Anto ce ne son tanti Beppe

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Apolo Scala - 6 mesi fa

      Andrea Bonavita comunque, a me sa parecchio di trollata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Antoine Fuqua - 6 mesi fa

    Ha fumato troppo scusatelo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alfredo Bilancia - 6 mesi fa

    Ma che fa il porta sfiga del nipote

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Nessuno può batterlo, sulla terra rossa non ci sarà mai un giocatore migliore di Natal….Non per niente è numero uno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Carla Gazzani - 6 mesi fa

    ma lui è sempre er meiooooooooooooooooo a zi e taci!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Tania Feder - 6 mesi fa

    Vergognati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Sandro Coni - 6 mesi fa

    Però non si discute che la terra e regno di Rafa …parlano i numeri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Sandro Coni - 6 mesi fa

    Nole in forma può contrastare chiunque..gia dimostrato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Claudio Aloise - 6 mesi fa

    a buciardo……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Ovvio che lo possono battere in molti . In questo momento però c’è poco in giro (per vari motivi) quindi è difficilissimo che qualcuno lo possa battere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Diego Olivieri - 6 mesi fa

    Da zio Toni fai il bravo che nn sei credibile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Teresa Albertella - 6 mesi fa

    Piantala

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Mark Otto - 6 mesi fa

    Zio, spara meno cagate. L’unico che può batterlo, ora è uno zombie. Il nipotino può ballare despacito sulla terra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sandra Cedrati - 6 mesi fa

      Vero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Carla Gazzani - 6 mesi fa

      okkkkkkkkkkkkkkkkk

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy