Us Open – Anderson: “Orgoglioso di rappresentare il Sudafrica”

Us Open – Anderson: “Orgoglioso di rappresentare il Sudafrica”

Kevin Anderson commenta la sua vittoria in quarti di finale contro Sam Querrey e ammette di sentirsi particolarmente orgoglioso nel rappresentare il suo paese in tutto il mondo. Ecco tutte le sue dichiarazioni.

Kevin Anderson

“È stata una partita incredibile”, ha detto Anderson. “Ho lavorato duramente per essere qua. Sono assolutamente soddisfatto di aver raggiunto un traguardo a cui non ero mai arrivato prima”.

“Ho ricevuto centinaia di messaggi da amici e dalla famiglia a casa”, ha continuato il sudafricano. “La mia più grande speranza è quella di essere una fonte di ispirazione per i bambini che vogliono giocare a tennis. È molto dura venire dal Sudafrica, lontano dai palcoscenici che contano. Il fatto che io possa dimostrare ai ragazzi che con il duro lavoro è possibile arrivare in alto mi fa sentire bene.”

“Ho dato una rapida occhiata al mio telefono. Ho visto un messaggio dalla leggenda Wayne Ferreira, che è fantastico… Ho visto un breve messaggio da Ernie Els, una delle leggende del golf, Louis Oosthuizen e anche un paio di golfisti che ho incontrato in Florida. Ho appena scoperto di essere il primo sudafricano ad aver raggiunto la semifinale qui a New York nell’era Open, il mio primo record sudafricano. Mi sento abbastanza orgoglioso di tutto ciò”.

Qualche parola anche sul suo prossimo avversario, lo spagnolo Pablo Carreno Busta: “Abbiamo giocato contro recentemente. Fu un match molto duro, era molto ventoso quel giorno. Mi ricordo che entrambi faticammo a trovare ritmo. Questa (semifinale) è una situazione nuova per noi, sicuramente ci saranno degli aggiustamenti e delle piccole modifiche”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy