Wawrinka: “I favoriti a Wimbledon? Djokovic, Federer e Murray”

Wawrinka: “I favoriti a Wimbledon? Djokovic, Federer e Murray”

Commenta per primo!

Novak Djokovic, Roger Federer e Andy Murray sono, in ordine, i primi tre favoriti per il titolo a Wimbledon. Questa è l’opinione di Stan Wawrinka, recente campione del Roland Garros, il quale ha deciso di non includersi tra i primi tre favoriti per il titolo a Wimbledon 2015. Dopo essere stato eliminato nel torneo del Queen’s, il tennista svizzero ha dato il suo parere in merito alle tre principali candidature nel Grande Slam di Londra.

Djokovic montecarlo 2015 finale

“Vuoi un ordine? Vorrei mettere Novak (Djokovic), Roger (Federer), e poi Murray”, ha dichiarato Wawrinka nei commenti riportati dal quotidiano inglese Daily Mail.Novak è il numero uno. Ha giocato bene lo scorso anno e soprattutto in questa stagione. Sono sicuro che dopo aver perso la finale del Roland Garros vuole tornare e vincere alla grande dopo. Ha già vinto l’anno scorso, sappiamo tutti che quando gioca il suo miglior tennis, è fantastico”, ha detto Stan.
1394780647000-03-13-2014-Roger-Federer

Seguendo l’ordine stabilito dalla graduatoria, Wawrinka crede che sia Roger il secondo favorito: “Ho messo Roger per il modo in cui sta giocando. Anche se ha perso alcuni match quest’anno, sono sicuro che sia già pronto per l’erba; lui ama giocare sull’erba ed è sempre difficile da battere. L’anno scorso ero arrivato molto vicino a batterlo (aveva perso infatti da Federer in quattro set). Credo che se passerà con fiducia, se supera la prima settimana giocando bene, sarà molto difficile da affrontare”.

M_Id_397039_Andy_Murray

Andy Murray, campione di Wimbledon nel 2013, è la terza ipotesi di Stan: “Perché ama l’erba, gioca in casa e ha già vinto Wimbledon. E sta giocando molto bene quest’anno. In ogni caso, è solo quello che penso”.

E se a vincere Wimbledon fosse proprio Stan Wawrinka? Sarebbe una grande sorpresa, perché lo svizzero, nelle sue dieci apparizioni a Wimbledon, ha raggiunto i quarti solo una volta (2014). Tuttavia, nell’ultima edizione del Roland Garros, si era presentato con un curriculum simile, eppure la storia è cambiata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy