Il diario di Petra Kvitova

Il diario di Petra Kvitova

L’attuale numero 4 del mondo, nonché due volte vincitrice del torneo di Wimbledon, ha recentemente siglato un accordo con la BBC Sport, tale accordo prevede che per l’intero 2015 la campionessa ceca si confessi a 360° ai propri tifosi, attraverso la stesura di un “diario” mensile.

Vi proponiamo il primo numero di questa speciale rubrica:

_81200217_petra-kvitova_v2

Le sconfitte sono particolarmente dure da accettare nel Grande Slam e anche se Madison Keys ha giovato molto bene è stata comunque molto dura da accettare. Dopo la sconfitta sono tornata a casa a Prostejov ho avuto un paio di giorni in cui ero particolarmente giù, poi dopo una settimana abbiamo iniziato la preparazione per Dubai e Doha.

Il mio allenatore di fitness Alex è venuto in Repubblica Ceca e abbiamo lavorato sul lato fisico, ovviamente ho allenato anche il lato tennistico con il mio allenatore David. È stato un momento difficile, ma a casa ho cercato di rilassarmi guardando qualche film. Anche la mia famiglia è venuta a trovarmi, poi sono stata con il mio fidanzato. E’ stato un momento difficile, ma a casa ho cercato di rilassarsi, guardando qualche film, sono stata con la mia famiglia e con il mio fidanzato. E’ sempre bello vedere tutti dopo un mese di distanza, quelli sono momenti felici.

Ogni volta alta al termine dei tornei cerco di vederli ma non è facile, non succede spesso, ma meglio di niente. E’ difficile con tutti i viaggi, vedo sicuramente più spesso il mio fidanzato. Ora sono diventata fan dell’ hockey sul ghiaccio, perché lui gioca con la squadra locale di Prostejov. Lui è appassionato di tennis, anche se segue di più ora, perché ci sono io.

_81189353_b903corimaaexw2

Serena definisce lo standard.

Ho visto solo il primo set della finale, ma è stato un risultato incredibile per Serena Williams vincere il 19esimo Slam in Australia. Lei è di grande ispirazione per tutte noi, non solo per le più giovani. Quando si gioca con lei è sempre una sfida e di sicuro lei è una delle più forti di sempre, noi facciamo del nostro meglio per cercare di batterla quando possiamo!  Penso che in questo momento il suo servizio sia il miglior colpo del tennis, di sicuro. Si tenta di non pensarci troppo mentre si gioca, si prova a fare il meglio che si può ma è difficile giocarci non c’è dubbio. Ognuno a le sue armi e questa è sicuramente la sua.

_81191946_capturex

Petra e il cibo.

Io non sono una buona cuoca, purtroppo. Ho provato un paio di volte, ma non mi piace. Quand gioco poi non ho molto tempo e la cucina lo richiede. Di solito facciamo il pranzo sul posto e la cena in qualche ristorante. La dieta ovviamente è importante per un’atleta, ma non ho nessuno che mi dica “si può mangiare questo ma non quello” sono una professionista da molto tempo, quindi credo di sapere ciò che posso o non posso mangiare. Ho sempre saputo che le nozioni di base sono: mangiare pasta o riso con il pesce e cerco di mangiare un sacco di verdure e frutta ogni giorno. Non faccio pazzie alimentari, non mangio cose fritte ne grassi e neppure troppa carne. Mi piacciono i dolci e talvolta li mangio ma non spesso. Non sono disperata se non mangio una torta al cioccolato intera. Mi piace il gelato, alla vaniglia però. Una cosa certa per tutte le giocatrici di tennis è che amano il sushi. E i ristoranti di sushi locali sono di solito una delle scelte più popolari per la cena.

Non sono il tipo di persona che guarda indietro. Sono rimasta delusa da Melbourne, ma è stato buono per me avere il tempo per recuperare poi. Si ricomincia per cercare di migliorare e fare meglio la prossima volta. Sto bene e sono fortunata di non aver alcun problema fuori dal campo e ho iniziato bene la stagione con un titolo a Sydney. Lavoro bene con Alex e David e spero che migliorino anche i risultati. Ci sono state sconfitte da Sydney, ma questo è normale, non ho intenzione di pensarci troppo. Mi sento bene fisicamente. Mi trovo bene con il mio team, andiamo d’accordo, la comunicazione è buona e spero resterà così.

_81191950_capture

Spero di ottenere i migliori risultati possibile, ma sono più concentrata sul mio gioco è quello che vorrei migliorare, ciò comporta però un sacco di lavoro anche fuori dal campo da tennis. Per raggiungere la perfezione c’è ancora molta strada da fare e non so se potrò mai arrivarci, ma ci provo e vedremo cosa succederà nelle prossime settimane.

Questo è quanto detto da Petra nella “prima puntata”, abbiamo voluto riproporvi integralmente la rubrica perche l’abbiamo trovata un’idea molto interessante, chissà che la ceca non possa lanciare una nuova moda.

Da http://www.bbc.com/sport/0/tennis/31570841

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy