WIMBLEDON: il tabellone femminile

WIMBLEDON: il tabellone femminile

Svelato il sorteggio del tabellone, può cominciare il più importante e prestigioso torneo dell’anno, sui sacri manti di Wimbledon. Le prime due teste di serie vanno alla Kerber e alla Halep, ma i reali valori in campo lasciano spazio a sorprese. Primi turni abbordabili per le 4 italiane in campo.

Tutto pronto per l’ingresso ufficiale nella parte calda della stagione, l’inizio dei Championships sulla sacra erba londinese. Nella giornata di ieri sono stati sorteggiati i tabelloni maschili e femminili.

I prodighi organizzatori quest’anno hanno deciso di innalzare ulteriormente il budget di montepremi che, equamente ripartito fra uomini e donne, tocca la stratosferica cifra di 12,8 milioni di sterline.

A chi toccherà quest’anno scrivere la propria piccola ma eterna pagina nella storia di questo torneo? Gli scenari della vigilia sono aperti a molte possibilità. Con le proprie leggi, sacra eccezione alla regola che vale solo per il torneo fra i tornei, il computer, insieme agli organizzatori, ha stabilito che le teste di serie saranno Angelique Kerber e Simona Halep, rispettivamente numero 1 e numero 2 del tabellone. Ma, soprattutto dopo quanto visto al Roland Garros, la nostra unica certezza è che ci saranno delle sorprese. Fra le due, decisamente meglio Simona in questo 2017, con un’ottima stagione su terra, nonostante la sconfitta a Pagiri; ma sarà in grado di reggere il passaggio da una superficie a lei così congeniale alla tanto amata e odiata erba? Per la tedesca, finalista lo scorso anno, potrebbe essere un altro passo per la perdita dello scettro di regina del circuito femminile.

Ma vediamo il tabellone.

Parte alta – Proprio la Kerber, testa di serie numero 1, nella parte alta del tabellone si trova in un percorso tutt’altro che in discesa. Al primo turno se la vedrà con una qualificata, ma già dagli ottavi il destino probabilmente le regalerà un match per nulla scontato contro la spagnola Garbine Muruguza [14], che nonostante la classifica non eccelsa, rimane una giocatrice d’attacco molto insidiosa per chiunque. E ai quarti, la vincente fra la claudicante Radwanska [9], vittima quest’anno di qualche acciacco, e la Kuznetsova [7].

Angelique Kerber of Germany celebrates after beating Laura Robson of Britain during their women's singles match on day one of the Wimbledon Tennis Championships in London, Monday, June 27, 2016. (AP Photo/Ben Curtis)

Nella metà inferiore della parte alta invece, la ceca Kerolina Pliskova [3] dovrebbe arrivare serenamente ad un quarto di finale contro Caroline Wozniacki [5]. La danese si giocherà proprio oggi la finale di Eastbourne, dove è arrivata facendosi strada in un tabellone abbastanza complicato. In questa parte l’unica italiana della parte alta, Sara Errani, a patto di superare un complicato primo turno contro la bulgara Pironkova (2-2 i testa a testa fra le due), troverà proprio la Wozniacki al secondo turno. 2017 complicato per Sarita, che sta vivendo una importante fase discendente della propria carriera. Sempre sulla strada della danese, ci sarà anche Kristina Mladenovic [12], dopo Daria Kasatkina [29].

Teorici quarti parte alta: Kerber / Kuznetsova   //   Pliskova / Wozniacki

Le italiane al primo turno: Errani / Pironkova

Parte bassa – Nella parte bassa invece Simona Halep [2], dopo due primi turni abbordabili, già al terzo se la vedrà con ogni probabilità con la vincente di un primo turno molto interessante Suarez Navarro-Bouchard.

Simona-Halep-Wimbledon

Più in alto la neo-mamma Azarenka rientra per la gioia di tutti nel circuito, ma non essendo testa di serie per l’annata dedicata alla gravidanza, troverà all’esordio la statunitense Cici Bellis (NextGen classe 1999 da tenere d’occhio), e già al secondo turno Elena Vesnina [15].

Il quarto più probabile vedrà la Halep giocarsela contro Johanna Konta [6]. Nel percorso di quest’ultima, anche Roberta Vinci [31].

In alto invece la Cibulkova [8], esordio complicato con la Petkovic e quarti salvo sorprese con Venus Williams [10]; per l’americana si tratta di un brutto momento personale, viste le recenti vicende circa l’incidente stradale in cui è stata coinvolta, sembra con colpa, che è costato la vita all’anziano signore contro cui si è scontrata.

Buona parte delle attenzioni sul campo si rivolgono anche a Jelena Ostapenko, regina a Parigi e adesso chiamata a confrontarsi con le responsabilità dell’ingresso nel tennis dei grandi. Sulla sua strada la nostra Camila Giorgi, che esordirà con la Cornet (2-2 i precedenti); Camila non ha fatto male fin ora sull’erba, ma si è dovuta fermare per un guaio muscolare, per cui potrebbe essere vittima di una condizione fisica tutta da verificare. Più in basso invece, sulla strada di Elena Vesnina [4], la leonessa Francesca Schiavone si gioca per l’ennesima volta nella sua lunghissima carriera un primo turno a Londra, abbastanza abbordabile contro Mandy Minella.

Teorici quarti parte bassa: Cibulkova / Svitolina  //  Konta / Halep

Le italiane al primo turno:

Giorgi / Cornet

Schiavone / Minella

Vinci / Pliskova

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy