Wimbledon, le ruggenti outsider in gonnella

Wimbledon, le ruggenti outsider in gonnella

Il mondo femminile del tennis, da qualche anno a questa parte è indiscutibilmente sotto il dominio di una giocatrice, Serena Williams. Ma, come si sa, questo sport è così meraviglioso anche per il fatto di essere imprevedibile. Capita spesso infatti che non si il favorito a vincere la partita rappresentando di fatto la cosiddetta “sorpresa”. A Wimbledon di sorprese se ne stanno vedendo tante in particolare nel mondo femminile e prendono i nomi di Monica Niculescu, Olga Govortsova, Coco Vandeweghe e Zarina Diyas.

niculesco

Monica Niculescu, nota per il suo diritto in back e il suo particolarassimo modo di giocare, è una giocatrice rumena di Slatina, cresciuta però, dall’età di 4 anni a Bucarest. Nel suo palmares troviamo due titoli WT: Brasil Tennis Cup a Florianópolis (2 marzo 2013) e Guangzhou International Women’s Open a Canton in Cina (20 settembre 2014). La rumena ha incentrato buona parte della sua carriera nel doppio, il quale le ha regalato quattro titoli WTA. Monica ha raggiunto l’apice del suo ranking nel febbraio del 2012, conquistando la 28a posizione mondiale. Attualmente occupa la 69a posizione ed è l’attuale quarta giocatrice romena dietro ad Halep, Begu e Dulgheru. Quest’anno per la prima volta la Niculescu ha raggiunto la seconda settimana a Wimbledon raggiungendo il quarto turno per la seconda volta dopo gli US Open del 2011; oggi ha vinto il primo set con un netto 6-1 contro la svizzera Timea Bacsinskzy: l’elvetica ha vinto la partita chiudendo secondo e terzo set, ma la rumena può uscire felice di questo grande risultati sui verdi prati dell’All England Club.

govo
Un’altra giocatrice che ha sorpreso l’All England Club è Olga Govortsova. Tennista bielorussa di Biel, classe ’88, attuale numero 136 del mondo e che come miglior ranking ha la 35a posizione mondiale, raggiunta nel giugno del 2008. In tutti i tornei dello Slam ha ottenuto buoni risultati testimoniando l’adattabilità della bielorussa su tutte le superfici. La giocatrice di Biel lascia oggi i campi di Wimbledon con grande soddisfazione: quarto turno raggiunto giocandosela fino alla fine con Medison Keys, facendosi rimontare un set di vantaggio. Peccato ma ben fatto Olga.

Coco Vandeweghe of the U.S.A. celebrates after winning her match against Lucie Safarova of the Czech Republic at the Wimbledon Tennis Championships in London
La sorpresa più grande è senza ombra di dubbio Coco Vandeweghe, giocatrice americana nata a New York, classe ’91 e numero 47 del mondo. La sua carriera da junior raggiunge l’apice con la vittoria degli US Open nel 2008, campi che le permettono di esprimere al meglio le sue doti (in particolare il servizio. Nel circuito maggiore il primo titolo non si è fatto attendere troppo e nel giugno dello scorso anni l’americana ha conquistato il Topshelf Open a S’Hertogenbosch, Olanda; torneo che si gioca su erba in preparazione a Wimbledon e non a caso è proprio ai Championships che Coco sta giocando il miglior torneo della sua carriera dove oggi, dopo la vittoria sulla Safarova con due tie-break raggiunge i quarti di finale.

zarina

Per ultima, ma non per importanza troviamo Zarina Diyas giovane giocatrice (classe ’93), nata ad Almaty in Kazakistan e attuale numero 32 del mondo. Sin da giovanissima ha impressionato il tennis mondiale riuscendo nell’impresa di sconfiggere, nel Kremlin Cup del 2010 in meno di un’ora Jelena Jankovic, allora numero sette del mondo per poi arrendersi a Maria Sharapova. La giovane kazaka in questo 2015 sta ottenendo i migliori risultati della sua carriera: terzo turno agli Australian Open, secondo turno al Roland Garros e quarto turno a Wimbledon, sconfitta nella giornata odierna da Maria Sharapova. Sempre questo anno Zarina ha raggiunto la miglior classifica, numero 31 del mondo. Nel suo Palmarès non troviamo ancora nessun titolo WTA ma sicuramente non passerà molto tempo che vedremo la Diyas alzare al cielo un trofeo importante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy