Wta Charleston: Errani in due set su Bouchard e centra il secondo turno

Wta Charleston: Errani in due set su Bouchard e centra il secondo turno

Ottima prova di Sara Errani che ha avuto la meglio in due set su Eugenie Bouchard. La tennista azzurra affronterà al secondo turno Mihaela Buzarnescu. Avanzano Barty, Begu e Vesnina. La numero 1 del seeding, Caroline Garcia (che, come tutte le prime 8 teste di serie, al primo turno ha usufruito di un bye) grazie alla vittoria in due set su Varvara Lepchenko è già qualificata per il terzo turno.

di Monica Tola

SARA ERRANI IN DUE SET SU BOUCHARD – Primo set condotto tatticamente in modo perfetto da Sara Errani. Un 6-4 in 42 minuti di gioco, frutto dell’ottima difesa dell’azzurra. Bravissima Sara a ribaltare l’inerzia degli scambi, anche nei momenti di maggior pressing da parte di Eugenie Bouchard. Così spesso il contenimento si è trasformato in vincente per la tennista italiana. Subito avanti 2-0, Sara Errani si è fatta riprendere e il controbreak canadese è stato propiziato da alcune risposte imprendibili della Bouchard. L’azzurra si è rifatta nel settimo gioco: una palla corta, un passante di rovescio slice, due dritti vincenti e ancora break azzurro per il 4-3 e servizio Errani. Break capitalizzato fino al termine del set. Troppi i gratuiti di Eugenie Bouchard, capacissima di spolverare le righe, quanto di sbagliare a punto fatto o commettere ingenuità tattiche, specie nelle velleitarie discese a rete. 18 i non forzati della canadese a fine primo set. Secondo parziale in continuità rispetto al primo per quanto concerne gli schemi di gioco. Entrambe però hanno innalzato il livello. Sara Errani per chiudere, Eugenie Bouchard per rimontare. L’azzurra è partita meglio e la solidità ha reso anche in termini di punteggio: 3-1. La tennista canadese ha spinto su ogni palla e nonostante l’aggancio sul 3-3 e il sorpasso per il 4-3 Bouchard, Sara è stata bravissima a non perdere la concentrazione. Il break decisivo è arrivato nel nono game. 5-4 Errani e servizio. Secondo turno centrato dopo un’ora e 30 minuti. Prossima avversaria per Sara, Mihaela Buzarnescu.

CAROLINE GARCIA AL TERZO TURNO – 35 minuti di terrore psicologico per Varvara Lepchenko. Questa è la sintesi del primo set, nel quale Caroline Garcia ha travolto la tennista americana. Inizio impressionante della transalpina: 3-0 con uno score di 12 punti a 1 e l’89% di prime in campo. La Lepchenko non è riuscita ad arginare la furia agonistica della numero 7 del mondo, che è stata incontenibile sia in risposta (in particolare con il rovescio), che in battuta. Fino al sesto gioco, che ha siglato il 5-1 e servizio Garcia, la transalpina aveva ceduto un solo punto nei propri turni. Piccolo passaggio a vuoto di Caroline Garcia nel settimo gioco e la francese ha concesso un break, che ha mandato la Lepchenko sul 2-5. Break che la francese si è ripresa subito dopo e che le ha consentito di portare a casa un primo set senza storia. 12 vincenti e 6 gratuiti per Caroline Garcia. 6 winners e ben 15 non forzati per Varvara Lepchenko a fine primo parziale. La Lephenko, e lo dimostrano le numerose partite ribaltate, non è una giocatrice che si arrende facilmente. Difatti il secondo set è stato più equilibrato. L’americana ha incrementato notevolmente la percentuale di prime e, di conseguenza, è calata l’esplosività in risposta di Caroline Garcia. Tutto in equilibrio e secondo l’andamento dei turni in battuta fino all’ottavo gioco. L’unica opportunità di prendere il largo nel quarto game l’aveva avuta Caroline Garcia, ma la francese l’aveva malamente sprecata. L’appuntamento con il break, appunto, è stato rimandato all’ottavo gioco: dritto vincente della francese e 5-3 e servizio in favore della numero 7 Wta. Caroline Garcia ha messo la parola fine all’incontro al terzo match point, dopo aver salvato due palle per il controbreak statunitense. Al terzo turno, Caroline Garcia se la vedrà con la vincente di Hercog-Cornet. Possibile derby transalpino, dunque.

LE ALTRE PARTITE – Facile vittoria per Ashleigh Barty su Sofia Kenin. La tennista australiana ha interpretato tatticamente il match alla perfezione. Sofia Kenin ha sofferto le variazioni della testa di serie numero 9 del torneo ed è andata sistematicamente fuori giri. Ancora una sconfitta per Sam Stosur, che ha pagato la propria discontinuità nell’incontro che l’ha opposta alla statunitense Kristie Ahn. L’equilibrio si è spezzato sul 2-2 del primo set. A seguire 8 giochi consecutivi per l’americana. Sotto 0-4 nel secondo parziale, Samantha Stosur ha tentato la rimonta, ma la rincorsa australiana si è fermata sul 4-5. Subito dopo Kristie Ahn ha servito per il secondo turno e chiuso dopo un’ora e 19 minuti. Ritiro per Beatriz Haddad Maia e a “beneficiarne” è stata Lara Arruabarrena. La tennista brasiliana ha gettato la spugna a inizio terzo set. La Haddad Maia aveva vinto il primo, perso il secondo al tie-break e dopo aver avuto un match point. Al secondo turno la testa di serie numero 13, Irina-Camelia Begu, che ha impiegato un’ora e 40 minuti per liquidare in due set la qualificata spagnola Georgina Garcia-Perez. In tre set, Elena Vesnina (testa di serie numero 16) su Madison Brengle. Continua il momento no di Katerina Siniakova. La numero 54 del mondo ha perso nettamente il derby ceco che l’ha opposta a Kristyna Pliskova.

Risultati: (primo turno)

K. Ahn b S. Stosur 6-2 6-4

[Q] C. Liu b M. Linette 1-6 6-3 6-3

[9] A. Barty b S. Kenin 6-3 6-2

T. Townsend b H. Watson 6-3 6-4

L. Arruabarrena b B. Haddad Maia 4-6 7-6 (8) 1-0 (Ritiro)

[13] I. Begu b [Q] G. Garcia Perez 6-3 6-4

[16] E. Vesnina b M. Brengle 6-3 2-6 6-2

[WC] S. Errani b E. Bouchard 6-4 6-4

T. Maria b L. Davis 6-3 6-0

Kr. Pliskova b K. Siniakova 6-4 6-1

Secondo turno:

[1] C. Garcia b V. Lepchenko 6-2 6-3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy