Wta Montreal: le semifinali

Wta Montreal: le semifinali

Analisi e orari di gioco delle semifinali femminili della Rogers Cup 2018. Halep vs Barty e Stephens vs Svitolina, chi arriverà in finale?

di Pierluigi Serra, @pierluigi_serra

Simona Halep vs Ashleigh Barty

DkRJsZgU8AE-505.jpg-large

La prima semifinale della Rogers Cup 2018 vedrà affrontarsi, alle 19 italiane, la numero uno del mondo Simona Halep e l’australiana Ashleigh Barty. La rumena è approdata al penultimo atto del torneo canadese dopo aver battuto in due set la francese Caroline Garcia, testa di serie n. 6; con la convincente vittoria sulla tennista transalpina, la campionessa del Roland Garros ha confermato di essere in un ottimo momento di forma e di poter recitare un ruolo da protagonista anche lontano dalla cara terra battuta.

Ad attenderla dall’altra parte della rete ci sarà la ventiduenne australiana Ashleigh Barty, che, nella giornata, di ieri ha superato con facilità l’olandese Kiki Bertens. Barty ha realmente faticato solo in occasione del primo turno, vinto al terzo set contro la rumena Irina-Camelia Begu, da lì in poi il percorso della giovane australiana è stato netto e privo di ostacoli.

Tra le due giocatrici non ci sono precedenti, ma la favorita, almeno sulla carta, non può che essere la ben più esperta rumena. Tuttavia, il gioco della Barthy, piuttosto vario e imprevedibile, potrebbe creare più di qualche problema ad una regolarista come la Halep; se l’australiana riuscirà a portare la sua avversaria fuori dalla sua comfort zone e a spezzare il ritmo degli scambi con frequenti variazioni, la partita potrebbe rivelarsi davvero molto interessante.

Sloane Stephens vs Elina Svitolina

DkQvWIJXcAAkid0.jpg-large

A mezzanotte, invece, è prevista la semifinale più intrigante, quella che vedrà sfidarsi la statunitense Sloane Stephens e l’ucraina Elina Svitolina.

L’americana, testa di serie n. 3, è stata molto brava a lasciarsi rapidamente alle spalle la delusione della finale persa al Roland Garros e, tornata sul suo amato cemento, ha subito dimostrato di essere, con ogni probabilità, la vera giocatrice da battere in vista dello Us Open. Il percorso della Stephens a Montreal, infatti, è stato veramente impressionante per continuità di gioco e di rendimento e ha evidenziato una condizione fisica ottimale, un dato non scontato dopo la faticosa stagione europea.

Discorso diverso per Elina Svitolina, che, dopo le brutte prestazioni offerte al Roland Garros e a Wimbledon, sembra essere finalmente tornata sui soliti livelli di continuità e regolarità. L’ucraina ha ceduto solo un set nel corso del torneo canadese, al primo turno contro la giovanissima Buzarnescu, e ha messo in mostra un tennis preciso ed efficace.

I precedenti tra le due sono in perfetta parità (1-1), ma, dal momento che risalgono entrambi al 2014, la loro valenza è praticamente nulla. Al momento individuare una netta favorita è un compito veramente arduo, le due giocatrici sembrano eguagliarsi in quasi ogni aspetto del loro tennis; la superficie di gioco potrebbe rappresentare un leggero vantaggio per la Stephens, che ha raccolto i suoi migliori risultati proprio sul veloce cemento nordamericano, ma difficilmente si rivelerà un fattore decisivo.

Orari di gioco

OP-CR-Aug10-745pm

Tabellone femminile

MDS-CR-Aug8-10pm

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gabriela Forciniti - 4 giorni fa

    Simona Halep

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy