WTA Tokyo: Caroline Wozniacki torna al successo dopo 18 mesi, battuta la sorpresa Naomi Osaka

WTA Tokyo: Caroline Wozniacki torna al successo dopo 18 mesi, battuta la sorpresa Naomi Osaka

È una ritrovata Caroline Wozniacki la regina del Toray Pan Pacific Open. La danese batte per 7-5 6-3 la sorpresa del torneo Naomi Osaka e succede nell’albo d’oro all’amica Agnieszka Radwanska.

C.Wozniacki d [W]N.Osaka 7-5 6-3

Caroline Wozniacki è tornata. La danese, reduce da un ottimo Us Open in cui si è spinta fino alla semifinale dove ha perso con la futura vincitrice Angelique Kerber, torna a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro di un torneo, 18 mesi dopo l’ultimo trionfo giunto in terra malese, battendo per 7-5 6-3 la grande realtà giapponese Naomi Osaka, capace di prendere a pallate in semifinale Elina Svitolina e prima ancora Dominika Cibulkova. L’ex numero 1 del mondo porta a termine come meglio non poteva una settimana straordinaria in cui ha battuto al termine di due battaglie anche Carla Suarez Navarro e Aga Radwanska e vince per la terza volta in carriera il torneo Premier di Tokyo. Successo che giunge al termine di una finale non tanto spettacolare a causa anche dell’infortunio di entrambe le tenniste ma che ci restituisce una Wozniacki a grandissimi livelli che da domani sarà numero 22 al mondo, a pochi punti dal rientro in top 20.

LA CRONACA

Primo set: tanti i capovolgimenti di fronte ed i break. La giapponese esprime come sempre un tennis d’attacco e pulisce le righe con bellissimi vincenti che la portano sul 4-3 e servizio. La danese sembra non muoversi benissimo e infatti si reca negli spogliatoi per un problema alla coscia sinistra. Al rientro pareggia prima i conti e poi tiene la battuta impattando prima sul 5-4 e poi sul 6-5 dopo aver salvato due palle break. Questa volta alla Osaka, dolorante alla spalla destra, non riesce il riaggancio e la danese fa suo il set per 7-5.

Naomi Osaka

Secondo set: cala l’intensità della giovane giapponese che non può più spingere come vorrebbe sia con il servizio che da fondo campo. Non può far altro che prolungare gli scambi ed è proprio qui che la Wozniacki inizia a prendere il controllo delle operazioni e scappa sul 5-0. La partita non è però finita perchè con il cuore e spinta dal proprio pubblico Naomi tenta il miracolo: annulla un match point sul suo turno di servizio, strappa il servizio alla tennista di Odense e conquista quindi 3 giochi di fila. Scende Piotr Wozniacki, Caroline ritrova la lucidità necessaria e vince 4 punti che segnano la chiusura del match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy