Wta Wuhan, Tashkent: Aryna Sabalenka batte Barty e vola in finale contro Kontaveit. Gasparyan-Popatova per il titolo in Uzbekistan

Wta Wuhan, Tashkent: Aryna Sabalenka batte Barty e vola in finale contro Kontaveit. Gasparyan-Popatova per il titolo in Uzbekistan

La 20enne bielorussa sconfigge in semifinale l’australiana in due set, vendicandosi della sconfitta patita al primo turno degli ultimi Australian Open: in finale incontrerà la lettone Anett Kontaveit, che ha approfittato del ritiro della cinese Wang.

di Michele Alinovi, @MicheleAlinovi1
 Dopo Naomi Osaka, che ha stupito il mondo aggiudicandosi il suo primo Slam agli Us Open contro la regina Serena Williams (oltre al Premier Mandatory di Indian Wells), Aryna Sabalenka è la maggiore rivelazione di questo 2018. La 20enne bielorussa, nata a Minsk 20 anni fa, stamattina ha battuto la forte australiana Ashleigh Barty, 22 anni e n. 17, con il punteggio di 7-6(2) 6-4 in un’ora e 26 minuti di gioco. Grazie a questo successo, Sabalenka conquista la sua prima finale in un Premier 5, a Wuhan (Cina,  cemento, $2.746.000), che giocherà domani contro Anett Kontaveit, 22 anni e n. 27 del ranking, la quale ha approfittato del ritiro di Qiang Wang in semifinale (per infortunio alla coscia-anca sinistra), mentre quest’ultima era sotto 2-6 1-2. Anche per l’estone, che ha vinto un solo titolo in carriera, nel Wta International di s’-Hertogenbosch 2017, si tratta della finale più importante in carriera.

Sabalenka, dopo un inizio anno incoraggiante, è stata strepitosa nella seconda parte della stagione: titolo a New Haven (vittoria contro Carla Suarez Navarro) e semifinale a Cincinnati (sconfitta da Simona Halep), oltre a un bel quarto turno a New York, dove è stata l’unica giocatrice a mettere ai ferri corti (e a strappare un set) alla futura campionessa Naomi Osaka. Dopo il passo falso a Quebec City (sconfitta all’esordio contro Lepchenko), Sabalenka è tornata a giocare il suo tennis travolgente, battendo Navarro, Svitolina, Cibulkova, e oggi Barty – vendicandosi del loro ultimo e finora unico incontro agli Australian Open, dove aveva perso in tre parziali.

Molto lottato il primo set, dove Barty riesce a strappare il break (nel quinto game a 15) e mantenerlo fino al 5-4 e servizio; qui però l’australiana trema e cede la battuta alla quarta palla break. Sabalenka prende fiducia e domina 7 a 2 al tie-break e poi all’inizio del secondo, dove strappa subito il servizio a 30. Da quel momento nessuna delle tenniste è in grado di avere altre occasioni di break e così quello ottenuto all’esordio si rivela decisivo per la bielorussa, che chiude 6-4.

Nel Wta International di Tashkent, invece, finale inedita e molto interessante quella fra la russa Margarita Gasparyan, 24 anni e n. 299 del mondo, che dopo un lungo periodo di stop per infortunio sembra essere tornata al suo livello, che le ha permesso oggi di sconfiggere la tedesca Mona Barthel al terzo set. Dall’altra parte, la giovanissima Anastasia Potapova, 17 anni e n. 132 del mondo, alla ricerca del suo primo titolo Wta, che oggi ha liquidato facilmente l’ucraina Kozlova.

Wta Wuhan (Cina) – Premier 5, cemento,  $2.746.000:

SF: Aryna Sabalenka (BLR) d. (16)Ashleigh Barty (AUS) 76(2) 64
SF: Anett Kontaveit (EST) d. (WC)Qiang Wang (CHN) 62 21 RET

Wta Tashkent (Uzbekistan) – Wta International, cemento, $250.000:

SF: (Q)Anastasia Potapova (RUS) d. Kateryna Kozlova (UKR) 62 63
SF: Margarita Gasparyan (RUS) d. Mona Barthel (GER) 46 61 75

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy