Barazzutti: “Spero che domani gli italiani tifino di più dei francesi”

Barazzutti: “Spero che domani gli italiani tifino di più dei francesi”

Il capitano della spedizione azzurra in conferenza ha arringato il pubblico di Genova, per poi esprimersi sul match: “I nostri non sono mai entrati in campo”.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Dopo Noah, è toccato parlare con la stampa agli odierni protagonisti italiani, che sono arrivati tutti e tre insieme: ovviamente, c’era anche il capitano Corrado Barazzutti, che è stato il primo a prendere la parola.

“Oggi i nostri non sono riusciti ad esprimersi. Senza togliere meriti ai francesi, l’Italia non è mai entrata in partita. Quando uno gioca così male e non si riesce a trovare un equilibrio di team è più difficile: oggi sono riusciti a giocare male tutti e due insieme, mentre di solito quando uno gioca male, l’altro va meglio. Può succedere, ma detto questo il doppio era molto difficile. L’unico rimpianto è che i ragazzi non si siano riusciti ad esprimere il tennis che volevano.”

Il capitano azzurro si è poi espresso sul tifo francese, molto più rumoroso di quello italiano nonostante la sede di questo turno sia Genova. “Per quei pochi che si disturbano del tifo francese, dico che vanno rispettati, perchè loro fanno benissimo a sostenere i propri giocatori. Invece di prendersela e fischiare, dovrebbero tifare l’Italia più forte di quanto fanno i francesi. Noi siamo abituati a giocarci la nostra partita, ma i supporter in occasioni del genere devono farsi sentire. Barazzutti ha infine spostato l’attenzione sulla giornata di domani: “L’avversario della quinta partita (che potrebbe essere o Chardy o Mannarino, ndr) è l’ultimo dei miei problemi: per ora mi limito a dire che speriamo che Fabio porti a casa il punto. È chiaro che ora sia dura, ma finchè la matematica non ci condanna abbiamo ancora delle chance per vincere la sfida.”

È stata poi la volta di Simone Bolelli, che ha subito focalizzato l’attenzione sui due doppi falli nel decimo game del primo set, che hanno praticamente regalato alla Francia il primo parziale: “Non faccio mai due doppi falli consecutivi, avevo il sole contro ma non è stato quello; fino a quel momento il livello è stato buono.  In confronto agli Australian Open loro sapevano come giocare, sono passati tre anni e sono diventati una delle coppie più forti del mondo.”

Fabio Fognini, visibilmente deluso, non ha mai parlato.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo Rizzo - 5 mesi fa

    Spero che domani gli italiani scendano in campo e giochino con onore …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Carla Gileno - 5 mesi fa

    Ma cosa doveva tifare il pubblico? Il nulla.Il pubblico va motivato e stimolato.Ho visto il doppio della Spagna…..!!!Vero doppio vero tennis..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonella Masi - 5 mesi fa

    Barazzutti ha perfettamente ragione.. tuttavia non si può spostare l’attenzione e soprassedere sull’assenza di grinta, concentrazione e precisione dei nostri tennisti..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paolo Poeta - 5 mesi fa

    In effetti nn è che c era molto per scaldare il pubblico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Maria Diomede - 5 mesi fa

    Oggi i nostri avrebbero meritato solo fischi visto come hanno giocato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. A Genova il pubblico è sempre freddino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marinella Di Felice - 6 mesi fa

    Io l ho detto ieri quando giocava seppi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Alessio Ciccarese - 6 mesi fa

    Comunque ha ragione: sembrava di giocare fuori casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Silvia Motroni - 6 mesi fa

    Forse con un po’ di presenza in campo da parte dei ns anche il tifo si sarebbe fatto sentire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luca Donati - 6 mesi fa

      Si sentivano solo i francesi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy